Benetti, a Monaco con tre nuove imbarcazioni

VIAREGGIO – Al Monaco Yacht Show, in programma dal 25 al 28 Settembre, Benetti presenterà tre imbarcazioni in anteprima mondiale.

Come ogni anno, il cantiere Benetti  non poteva mancare uno degli appuntamenti più importanti per la nautica mondiale e lo farà mettendo in mostra un custom yacht con scafo in acciaio e sovrastruttura in alluminio, e due barche in materiale composito della categoria Class.

“Metis”
Nelle acque monegasche arriva, in tutta la sua eleganza “Metis” (nella foto). Custom yacht lungo 63 metri che si sviluppa su 5 ponti con un baglio massimo di 10,6 metri, un pescaggio di 3,1 metri e una stazza lorda pari a 1.245 tonnellate.
Salta subito all’occhio la notevole capacità progettuale e ingegneristica di Benetti che, insieme a Giorgio M. Cassetta, ha dato prova di sé riuscendo a realizzare sul fly deck una palestra personalizzata elaborata da Kurt Lehman di Yachts Moments, consulente per l’armatore, e richiesta da quest’ultimo quando la barca era già in avanzato stato di lavorazione. Per permettere agli ospiti di allenarsi sia all’interno sia all’esterno, le porte scorrevoli di prua e di poppa e le vetrate laterali di colore scuro garantiscono grande privacy e un’impareggiabile vista sul mare.

All’ombra del fly deck, il bridge deck ospita la timoneria e la cabina del comandante. Gli spazi esterni, con zona pranzo e area relax.

Una suggestiva area lounge arricchisce l’upper deck i cui interni sono ruotati di 30° rispetto alle configurazioni tradizionali e regalano punti di osservazione inediti e sorprendenti. Alle spalle di quest’area, gli spazi esterni sono occupati da un tavolo da pranzo e zona relax, mentre centro nave e prua sono dedicati all’armatore.

Estesa su una superficie di oltre 160 mq, la cabina armatoriale è quasi interamente circondata da finestrature a tutta altezza che offrono una vista panoramica ed un’intensa luminosità. Dotato di due locali bagno, uno con sauna, l’appartamento si completa con una terrazza esterna di 55 mq a livello e un helipad touch and go.

Il main deck propone un’inedita soluzione che accoglie un’area giochi dedicata ai bambini e la loro cabina doppia con bagno speculare a quella per la baby-sitter. Nel salone principale, sullo stesso ponte, ampia zona relax e pranzo.

Il garage, a prua, si apre con portellone laterale a quasi due metri di altezza ed è capace di ospitare un tender e due jetski. L’insolita posizione è stata studiata per facilitare le operazioni di sbarco a prescindere dalle condizioni meteo marine.

Il lower deck, che accoglie 4 ampie cabine ospiti e una zona equipaggio per 12 persone, è caratterizzato dalla presenza di un beach club & cabana di poppa con le due terrazze laterali apribili che si aggiungono alla piattaforma di poppa, trasforma l’area in un originale salotto sul mare.

La motorizzazione è affidata ad una coppia di Mtu 12V da 1.380 KW di potenza che consentono una velocità massima di 16 nodi, mentre il valore dell’autonomia, a 12 nodi di andatura, è di 5.000 miglia nautiche.

“Big Five”
Oltre a questo, Benetti presenterà al Monaco Yacht Show, “Big Five”, la quinta unità di Mediterraneo 116. Gli esterni di questo yacht dislocante di 35,5 metri con scafo in vetroresina e sovrastruttura in fibra di carbonio sono stati disegnati dal designer Giorgio M. Cassetta, mentre gli interni sono a cura dell’Interior Style Department di Benetti.

Il layout dello yacht, studiato per ospitare 12 persone e 7 membri dell’equipaggio, è stato customizzato in base alle esigenze dell’armatore che ha suggerito l’utilizzo di legni opachi chiari uniti a legni con sfumature grigie e frassino scuro che danno alla barca un’aria sofisticata. Il tocco di modernità, invece, è affidato ai marmi Zebrino Apuano ed Olimpico Striato.
Il salone principale del Main Deck, caratterizzato da alte finestrature che assicurano una vista mare ineguagliabile, ospita un comodo tavolo ovale che accoglie fino a 10 persone che dopo il pranzo o la cena si potranno comodamente rilassare sugli ampi divani della zona living.
Sullo stesso ponte, la cabina armatoriale è preceduta da uno studio privato che la separa dalle zone comuni della barca e le garantisce la giusta privacy. Le altre 4 cabine si trovano sul lower deck.
L’upper deck, oltre al ponte di comando e la cabina del comandante, ospita uno skylounge che si apre sulla parte esterna a poppa con un tavolo in teak per 12 persone e un divano.
La propulsione è affidata ad una coppia di Man V12-1400 da 1400 hp/1029 kW. Alla notevole affidabilità, si uniscono le compatte dimensioni dei motori che rendono più agevoli le attività in sala macchine.

“Eurus”
Il terzo yacht a far bella mostra di sé al Monaco Yacht Show è il Delfino 95 “Eurus”, anch’esso con scafo dislocante in vetroresina e sovrastruttura in fibra di carbonio.
Ad un primo sguardo, colpiscono subito gli interni eleganti e lussuosi che ben si coniugano con le linee filanti pensati da Giorgio M. Cassetta.
Con i suoi 29 metri di lunghezza, il layout della barca si sviluppa su quattro ponti e prevede 5 cabine per 10 persone. I colori scelti per gli interni, con tenui tonalità del rosa, verde e azzurro, regalano agli ambienti un’atmosfera rilassante, adatta ad un’imbarcazione pensata per la famiglia.

Particolarmente degne di nota risultano le raffinate finiture cromate e la pavimentazione in parquet con un’alternanza di quercia chiara e scura. Ad impreziosire la cabina armatoriale e le cabine ospiti, l’utilizzo dei marmi Zebrino e Limestone per i pavimenti dei bagni.

Condividi questo articolo

Pubblicità