Svanito “l’effetto derby”: Livorno battuto 1-0 dal Cittadella

LIVORNO - Svanito "l'effetto derby",  ko del Livorno; 34' minuto dagli sviluppi di un calcio d'angolo, Proia, appena entrato, di testa insacca il pallone in porta, esulta togliendosi la maglia, doppia ammonizione, rosso. Cittadella in 10, il Livorno va comunque a perdere 1-0 al Tombolato. Primo gol stagionale di Proia, quattro presenze in dieci giornate, mai negli undici titolari.

Gli amaranto in campo con il 3-5-2 con il ritorno di Di Gennaro al posto di Gasbarro, Luci, reduce da un fastidio muscolare alla coscia, in panchina e la coppia d'attacco formata da Marsura e Braken. Un Livorno contenuto, che per gran parte della partita ha pensato in primis a non concedere spazi agli avversari.

Particolare la scelta di Breda di sostituire Marsura per Marras al 19' della ripresa. Esordio in amaranto di Viviani, entrato al 25' del secondo tempo per Agazzi.

Ritmi lenti da parte di entrambe la squadre ma nel primo tempo è stato soprattutto il Cittadella a rendersi pericoloso, al 26', cercando di approfittare di un pallone non trattenuto da Zima. Batti e ribatti in area ma niente di fatto. Ancora i padroni di casa al 40' con Celar che spalle alla porta, si gira e calcia a rete ma la palla finisce di poco alta. Prima vera occasione del Livorno al 40' quando dagli sviluppi di un calcio di punizione, Braken sfiora la traversa.

Si passa così alla ripresa: al 18' Marsura lancia Braken ma Paleari con i piedi devia la palla in angolo. Al 20' clamorosa la palla gol sbagliata dal Livorno con Gonnelli che di testa spedisce a lato della porta. I minuti scorrono fino al gol di Proia del quale abbiamo parlato in apertura di articolo. Nel primo dei sei minuti di recupero assegnati dal direttore di gara, miracolo di Paleari che salva letteralmente la propria porta respingendo un tiro di Braken.

Le interviste del post partita e gli highlights nel corso dei nostri notiziari (14.30 e 20.30) visibili in diretta anche sulla Web TV.

 

Condividi questo articolo

Pubblicità