Cittadella Pisa 1 a 1 Iori risponde a Pinato

CITTADELLA - Cittadella Pisa 1 a 1 un pareggio sotto la pioggia.  Dopo tre sconfitte consecutive rimediate lontano dall’Arena Garibaldi il Pisa vuole tornare a far punti in trasferta, nonostante un avversario non certo facile da affrontare e nonostante l’assenza per squalifica del bomber della squadra Michele Marconi; contro un Cittadella che qualche mese fa è arrivato ad un amen dalla promozione in serie A i neroazzurri dovranno limitare al minimo gli errori ed in generale dovranno mettere a referto una prestazione importante se vogliono conquistare punti utili per il morale e per la classifica.

Mezza rivoluzione in casa neroazzurra rispetto alla formazione che quindici giorni fa aveva battuto in extremis lo Spezia : rispolverati Birindelli, Liotti, Minesso e Pinato, in avanti spazio all’esperienza di Masucci e Moscardelli. Il Cittadella invece conferma praticamente in toto quelle che erano le sensazioni della vigilia, con De Marchi che va ad affiancare in attacco Diaw e con l’ex di turno Iori in cabina di regia.

Arbitra il match il signor Amabile di Vicenza. Si gioca in un un pomeriggio freddo, ventoso e piovoso ; il terreno di gioco appare essere comunque in buone condizioni.

Padroni di casa che partono fortissimo e che vanno in diverse circostanze davvero vicini al goal del vantaggio : prima è bravissimo Gori a deviare in corner il bel colpo di testa di De Marchi che aveva girato alla perfezione lo splendido cross di Benedetti dalla corsia mancina ; poi sono Branca e D’Urso a non trovare la deviazione vincente da ottima posizione con il numero uno ospite che alla fine sbroglia la matassa in uscita disperata. Neroazzurri che però non sembrano riuscire a sviluppare trame di gioco degne di nota, cosicché il pallone ce l’hanno sempre fra i piedi gli avversari.

Per fortuna degli ospiti il gran ritmo imposto alla gara dai granata inizia a scemare con il trascorrere dei minuti ed il Pisa può così uscire dal proprio guscio : bello il cross dalla fascia sinistra di Pinato per la testa di Siega che però non riesce ad inquadrare il bersaglio grosso da buona posizione. È poi Pinato ad anticipare in maniera perentoria Ghiringhelli ed a lanciarsi in un’ottima percussione conclusa con un sinistro che però è soltanto potente : il pallone si perde sul fondo.

Ma adesso i neroazzurri ci sono, eccome : e ci vuole un autentico miracolo di Paleari – in volo con la mano di richiamo – per dire di no al potente destro dalla media distanza di De Vitis. Ma l’estremo difensore dei padroni di casa non può nulla sul colpo di testa a botta sicura di Pinato che raccoglie nella maniera migliore il bel cross di Birindelli dalla destra, dopo uno splendido cambio di campo dello stesso Pinato. All’intervallo è quindi Cittadella Pisa 0 a 1.

Nella ripresa aumenta l’intensità della pioggia e contestualmente aumenta la spinta del Cittadella, alla ricerca del goal del pareggio : i granata collezionano calci d’angolo e mettono in the box un’infinità di palloni che i difensori ospiti però riescono a respingere senza soluzione di continuità. Ma quando ne hanno la possibilità i neroazzurri sanno rendersi pericolosi : il colpo di testa di Aya sugli sviluppi del calcio di punizione di Minesso trova il palo esterno alla sinistra di un Paleari che aveva battezzato il pallone fuori con troppa leggerezza.

Mister Venturato getta nella mischia le bocche da fuoco a sua disposizione, Rosafio e Luppi ; risponde mister D’Angelo inserendo Verna ed Ingrosso al posto di Pinato e Birindelli, con i neroazzurri che passano così al 3-5-2. Ci vuole però un tocco di mano (involontario) di De Vitis in piena area di rigore per rimettere le cose a posto per il Cittadella : il signor Amabile decreta il calcio di rigore in favore dei padroni di casa che capitan Iori trasforma alla perfezione. Peccato, perché nella seconda frazione di gioco alla fine della fiera i granata non avevano mai tirato in porta nonostante il gran possesso palla.

Entra Asencio in luogo di Moscardelli per i minuti finali della contesa, minuti nei quali il Cittadella prova addirittura a vincerla ma le due squadre sembrano aver speso davvero tutto quello che avevano. Finisce con un pareggio una gara combattuta e sostanzialmente equilibrata, un punto certamente da non disprezzare per i neroazzurri in quanto ottenuto contro un avversario forte e determinato.

Un servizio in onda nel nostro Tg delle 20.30 di questa domenica 24 novembre, visibile in diretta anche sulla nostra LIVE TV

Condividi questo articolo

Pubblicità