Leonardo a Pontedera, 500 anni di “ricerca”

PONTEDERA – Dal sogno del volo a quegli ingranaggi che ancor oggi sono elementi vitali anche per l’industria 4.0 e testimoni del permanere del genio di Leonardo a 500 anni dalla sua morte.

Leonardo in mostra a Pontedera

Lo spirito della mostra aperta al pubblico col primo giorno di dicembre e visibile fino al 29 febbraio sta in questo e nella parola chiave: ricerca.

Leonardo ereditò sin da fanciullo la curiosità di indagare e farlo senza mai fermarsi di fronte agli ostacoli.

La natura come materia di studio ed in essa il ricercare le risposte per poterla emulare.

La sua perfezione che per lui culminava nel volo, perché volando gli orizzonti si allargano, si vede più lontano.

Convegno Piaggio per Mostra macchine di Leonardo

Incipit e motore narrativo dell’allestimento messo in campo dalla Fondazione Piaggio Onlus, il Museo Leonardiano di Vinci e l’Istituto di Biorobotica della Scuola Superiore sant’Anna di Pisa.

L’evento ha avuto due giorni di convegnistica nei quali si sono succeduti molti relatori insigni ciascuno nel proprio campo di specializzazione.

Dal momento che Leonardo di campi ne abbracciò molti, è facile dedurre che le relazioni sono stati molteplici e varie.

A chiudere l’ambito dei contronti la Vicepresidente della Regione, Monica Barni.

La parola chiave che è emersa dalle relazioni come anche nel visitare la mostra, sta nella preizosità della ricerca.

Motore a Scoppio  Mano Robotica

Ricerca per la quale ,lo stato italiano appare essere il fanalino di coda dei paesi della Unione Europea.

A fronte di una media decennale del 2,3% del PIL, l’Italia è passata dall 1,1 al 1,3.

Una magra crescita che fa comunque permanere in fondo il paese.

La Regione Toscana invece ha voluto crederci maggiormente e dove e come può, recepisce fondi europei o ne mette dei propri perché la ricerca prenda maggiore consistenza.

Ne parliamo nei nostri servizi che possono essere seguiti su cellulare in contemporanea grazie alla diretta di Live TV.

Nei prossimi giorni andrà in onda un servizio di maggior approfondimento.

Condividi questo articolo

Pubblicità