Girasolio, la GdF scopre truffa al distributore

PISA - Girasolio, andrebbe chiamato così il nuovo carburante frutto di una remunerativa truffa portata avanti da una coppia di gestori di un distributore.

Le Fiamme Gialle del Comando Provinciale di Pisa lo hanno scoperto, dando esecuzione della ordinanza di applicazione della misura di sequestro preventivo dell'impianto.

A seguire la perquisizione anche nella abitazione dei soggetti ritenuti responsabili del reato di frode in commercio, miscelazione non autorizzata finalizzata al contrabbando.

Girasolio

Ne parliamo anche nei nostri notiziari che possono essere seguiti anche su cellular ein contemporanea con la diretta di Live Tv.

Il Girasolio è il nome che la GdF ha dato all'operazione ma anche il nome, Girasolio, che potrebbe indicare il tipo di carburante che i due soggetti, marito e moglie, che impiegavano a danno degli utenti.

I due risiedono nel comune di Crespina-Lorenzana e gestiscono da 6 anni un noto distributore di carburante posizionato lungo la Via Aurelia.

Con precisa cadenza settimanale si recavano nei supermercati della zona, più di uno, per fare incetta di olio vegetale.

Girasolio 2

Una volta acquistato il carico di loro interesse tornavano sul luogo di lavoro e durante gli orari di minor passaggio dei mezzi, riversavano il carico all'interno delle cisterne dell'impianto di distribuzione.

Un opportuno controllo da parte dei finanzieri ha permesso di verificare che nel corso dell'anno in corso, il 2019, i due hanno acquistato oltre 30 mila litri di olio di semi.

Questo singolo carico ha consentito l'evasione di poco meno di 20.000 euro di accise sul carburante.

Nel corso dell'operazione Girasolio, i finanzieri hanno provveduto al sequestro dell'intero impianto, del valore commerciale di 150 mila euro e a mettere in sicurezza un area di oltre 2000 mq in considerazione delle cisterne interrate.

Oltre ciò sono state sequestrate due autovetture acquistate di recente e bloccate le somme depositate su differenti conti correnti societari pari a 18.000 euro.

Sono in corso ulteriori approfondimenti per individuare eventuali automobilisti che possono aver subito danni ai propri mezzi dal momento che la miscela del Girasolio, seppure non immediatamente, provoca giacenze che portano il motore a non esser epiù pienamente funzionale.

Condividi questo articolo

Pubblicità