Luce sul Mercato centrale, anche con Babbo Natale

LIVORNO – Babbo Natale arriva scendendo dall’alto del tetto del Mercato Centrale, preceduto da uno dei suoi aiutanti, un piccolo elfo dei boschi, un evento che contribuisce a dare più luce al Mercato.

Il Consorzio Mercato Centrale della città, con l’aiuto ed il sostegno della Amministrazione Comunale ha voluto salutare amici, clienti, parenti, familiari, simpatizzanti coinvolgendo il CAI sezione di Livorno.

Luce su Babbo Natale che scende

Proprio uno di loro si è esibito nei panni di Babbo Natale, preceduto, come si è detto, da un Elfo.

L’Elfo in realtà è una ragazza, la figlia del nostro Babbo Natale, già ben addestrata dal padre per una discesa da oltre 20 metri di altezza.

Tantissima la gente, soprattutto i bambini, ad attendere l’arrivo dell’omone in rosso e bianco.

Una discesa spettacolare, nasi all’insù e tanti cellulari pronti a immortalare il momento della discesa e del contatto.

gente per natale al mercato centrale

Bene ha detto il responsabile del Consorzio Mercato Centrale, Luigi Sena, che anche questa iniziativa sia un giusto contributo a riportare luce sul mercato.

Luce data dal valore storico e sociale del Mercato Centrale.

Certo non manca l’aspetto commerciale che se venisse meno creerebbe un vuoto nel cuore stesso della città.

Luce è comunque dovuta proprio al contesto storico del Mercato che tutt’oggi rappresenta un punto vitale per il fluire quotidiano dei cittadini.

Costruito alla fine dell’800 rappresenta un esempio della architettura Liberty che caratterizzò una serie di emulazioni che è possibile constatare ad esempio per il mercato centrale di Firenze, costruito di riflesso.

Il Mercato Centrale è anche parte essenziale della storia stessa della città.

In una delle sale alte del complesso, un tempo adibite ad uffici e magazzini, ci lavorò Amedeo Modigliani nell’epico intento di scolpire quei volti che dettero il via ad un mito che tutti ben conosciamo.

Nei nostri servizi , visibili anche in contemporanea su Mobile con la diretta di Live Tv ’intervento del Presidente del Consorzio e la determinazione di coloro che lo formano a dare vita ad ogni iniziativa possibile perché il Mercato Viva, goda della sua meritata luce e sappia dimostrare la differenza data dall’offerta, ma soprattutto dal contatto umano che ancora rende forte il senso di comunità.

Conoscendo la natura ghiotta di Babbo Natale, scendendo dall’alto e mettendo piede a terra, con tutta quello che di buono da mangiare e gustare c’è intorno, non crediamo si sia accontentato dei leggendari tre biscotti per saziarlo.

Condividi questo articolo

Pubblicità