Corsa degli Auguri con AVIS e l’amore per il dono

LIVORNO - Auguri a tutti, fatti in corsa, torna l'iniziativa promossa dall'AVIS e giunta alla sua XIII edizione.

La Corsa degli Auguri è un evento in crescita e questo fa piacere, oltre 100 i partecipanti.

Partenza per tutti dalla Piazza Grande, davanti al Duomo con arrivo, in corsa lungo il Viale Italia e il lungomare in generale, fino al Santuario di Montenero.

corsa degli auguri Gazebo

Un'occasione unica per scambiarsi gli auguri tra sport, solidarietà e tanto divertimento.

A correre insieme all'AVIS la Uisp locale e l'Associazione Sara Mazzi con l’aggiungersi anche di altre presenze che hanno accresciuto il numero degli aderenti.

Il punto di ritrovo è anche stato fissato per raccogliere le iscrizioni e accettare una offerta di cuore a favore del Caritas Baby Hospital di Betelemme.

«Questa corsa nasce  su iniziativa di Padre Gabriele – racconta  Matteo Bagnoli, Presidente di Avis Livorno come da noi raccontato pe ri notiziari delle 14:30, 20:30 e in diretta su Live TV.

Grazie all'impegno reciproco siamo arrivati alla 13° edizione, contenti di aver raggiunto questo traguardo.

corsa degli auguri partenza corsa degli auguri tratto

Essendo una gara assolutamente non competitiva, è un vero e proprio momento per ritrovarsi e stare tutti insieme, correre e camminare.

Dopo essersi diretti verso il lungomare la corsa vivrà un momento di riposo, una volta arrivati al gazebo, location per una foto di gruppo a ricordo della giornata.

Si prosegue quindi per il Santuario di Montenero per un ristoro e i saluti.

La scelta di concludere il percorso a Montenero perché è un luogo importante della città.

Il Santuario incarna a pieno i valori del volontariato e del sociale, che guidano da sempre l'operato di Avis e rappresentano lo spirito fondante di questa corsa».

Il Caritas Baby Hospital di Betlemme è diventato un oasi di tranquillità e di pace per tutte le famiglie che vivono in Cisgiordania.

Ospedale nel quale cono presenti fino a 300 mila bambini, privi di una reale possibilità di assistenza sanitaria.

Le offerte raccolte serviranno per comprare le attrezzature necessarie per far funzionare al meglio l’ospedale.

Padre Gabriele e i 20 anni

Un servizio di Cronache Locali sarà mandato in onda nei prossimi giorni, ma intanto, a sorpresa ecco una premiazione non prevista come non lo dovrebbe essere dato il fatto che non si tratta di un evento competitivo.

A Padre Gabriele è stata consegnata dal Presidente Avis Bagnoli, una coppa di riconoscimento per il suo lungo operato.

Non in relazione alle già numerose edizioni della corsa degli auguri, 13, ma per la ventennale presenza galvanizzante di Padre Gabriele, sempre presente per iniziative come quelle promosse con costanza da Avis in relazione al suo operato per il prossimo.

Condividi questo articolo

Pubblicità