Girasolio, dal sequestro della GdF al dono

PISA – La GDF ha fatto dono alla Croce Rossa Italiana di 33130 litri di olio di semi di girasole frutto di quanto sequestrato nell’operazione Girasolio.

Ricordate quanto accaduto ai primi di dicembre del 2019?

Una accurata indagine realizzata con il monitorare la zona, riprendere e seguire ogni movimento, aveva portato le Fiamme Gialle a porre i sigilli ad un distributore di carburante lungo la via Aurelia nel territorio del comune di Crespina-Lorenzana.

Il distributore era gestito da una coppia di coniugi molto conosciuta sul territorio, la quale aveva studiato in modo preciso come poter ricavare guadagni.

Girasolio

La coppia, puntualmente, faceva incetta nei supermercati della zona acquistando quanto più olio di girasole possibile.

Se il quantitativo non era abbastanza si dirigevano verso un altro supermercato e procedevano fino a raggiungere la quantità da loro individuata come bastevole.

Questo accadeva ogni fine settimana, quindi, con il proprio stivato al massimo tornavano al proprio distributore e nascondendo l’operazione allo sguardo degli utenti procedevano a mescolarlo con il gasolio contenuto nelle cisterne sottostanti alle pompe di erogazione.

Girasolio donato alla CRI

Le indagini hanno permesso di appurare che questa nuova linea di guadagno era già stata portata avanti da mesi, incuranti del fatto che tale miscellanea non è salutare al motore di mezzi coinvolti, anche se non subito e su questo ritardo nel verificarsi di guasti rendeva difficile individuarli.

In totale la coppia aveva già acquistato e immesso nelle cisterne 30 mila litri di olio di semi, per runa evasione di quasi 20 mila euro di accise sul carburante.

L’operazione Girasolio ha permesso di bloccare nel magazzino del distributore 3313 litri e per cercare di rimetterlo in circolazione facendone il miglior uso possibile.

Così l’olio dell’operazione Girasolio è stato interamente devoluto in beneficenza al Comitato di Pisa della Croce Rossa Italiana, la quale ha indicato che sarà destinato alle famiglie del territorio che si trovano in condizioni di disagio economico.

Croce Rossa

La consegna dei beni è avvenuta nella stessa sede centrale della CRI in forma privata e per l’occasione il suo Presidente, Antonio Cerrai ha ringraziato la GdF per la sensibilità dimostrata.

L’iniziativa si affianca ad analoghe donazioni effettuate dalla Guardia di Finanza in altre località del paese, a testimonianza dei rapporti di collaborazione stretti con enti ed associazioni di volontariato e promozione sociale.

Ne parliamo anche nei nostri notiziari che possono essere seguiti su Mobile in contemporanea con la diretta di Live Tv.

Condividi questo articolo

Pubblicità