Acquedotto Leopoldino, 2020 anno della “svolta”

LIVORNO – L’alleanza tra ASA, Regione Toscana e le Amministrazioni Comunali di Collesalvetti e Livorno hanno dato buoni frutti sulla rinascita dell’Acquedotto Leopoldino.

Con l’apporto coordinato di numerosi volontari l’Acquedotto Leopoldino è stato ripulito per un tratto significativo compreso tra il Cisternino e Pian di Rota e la conseguente variante di Livorno.

ASA si è fatta carico della pulizia di alcuni tratti dello storico acquedotto per continuare a monitorare gli impianti che si trovano ancora in uso oggi lungo il percorso.

Un progetto di ripristino globale programmato per rivalorizzare un opera che nella sua interezza misura 18 km e che racchiude importanti significati storici, artistici e naturalistici.

Già nel corso dei mesi estivi questo lavoro di recupero ha permesso di rendere godibile un tratto di 3 km compreso tra Parrana San Martino e Parrana San Giusto fino alle sorgenti di Colognole.

Un segmento visibile anche dalla strada così da aumentare l’interesse attrattivo per questo monumento.

Tappa importante questa che stimola di conseguenza le istituzioni col fine di lavorare per la messa in in sicurezza e la creazione di sentieri agibili.

L’operazione è stata portata a compimento dal coordinamento del Project Manager di ASA Veronesi e realizzata tramite la ditta sociale Collecoop di Collesalvetti.

L’obiettivo per l’Acquedotto Leopoldino è quello di fare del 2020 l’anno di svolta, con l’obiettivo finale di creare un cammino continuo da Livorno a Colognole, grazie alla sinergia tra gli enti garanti del progetto, Regione, ASA, Comuni e associazioni del territorio.

ASA è inoltre sponsor di un concorso fotografico dal titolo “Bellezza e degrado dell’Acquedotto Leopoldino” promosso dalla Associazione “Salviamo il Salvabile” con il patrocinio dei Comuni di Collesalvetti e di Livorno.

La partecipazione al concorso è ancora aperta e avrà scadenza di iscrizione per il 16 aprile 2020.

Si può partecipare con il contributo di un massimo di 4 immagini a colori attinenti al tema di indirizzo del concorso da inviare a concorso@salviamoilsalvabile.it

Ne parliamo nei nostri notiziari visibili anche su mobile in contemporanea con la diretta di live Tv.

Condividi questo articolo

Pubblicità