Insegnante di sostegno denuncia: ”Licenziato perché disabile”

PRATO - Un insegnante ha denunciato di essere stato licenziato perché disabile: così ha scritto su Fb Marco Di Domenico di 33 anni licenziato perché la sua disabilità, una miopatia muscolare, renderebbe insicuro il suo stesso lavoro. A stabilirlo è stata una commissione medica a cui lui stesso si è sottoposto, senza tuttavia immaginare che l'esito della visita lo dichiarasse "perennemente inidoneo all'attività di sostegno nella scuola".

L'uomo lavorava nella scuola pubblica dal settembre scorso. "L'inclusione - spiega Di Domenico - è la riorganizzazione di un sistema, la sua ricombinazione per fare posto a tutti. E niente, il sistema non ce l'ha fatta: sono stato espulso da un posto che serve all'inclusione. Discriminato di fatto". Il suo contratto a tempo determinato alla scuola media Ivana Marcocci, che sarebbe dovuto scadere a giugno, è stato interrotto a cavallo delle feste di Natale.

Servizi di cronaca nel corso dei nostri notiziari (14.30 e 20.30) visibili in diretta anche sulla Web TV.

Condividi questo articolo

Pubblicità