Spreco Alimentare, giornata nazionale dedicata al pane

LIVORNO – Per la giornata nazionale dello spreco alimentare, nelle mense delle scuole della città un menù speciale dal nome tutto labronico: “Non ce n’è di pane secco”.

Questa l’idea giunta sui tavoli delle mense scolastiche delle scuole d’infanzia e primarie comunali.

Per sensibilizzare i giovanissimo a combattere lo spreco alimentare è stato dato vita ad un progetto che ha visto coinvolti Slow Food, Bottega di Campagna Amica, Cirfood e il coordinamento della amministrazione comunale.

spreco alimentare, ricette col pane

E’ tempo di dimenticarsi lo spreco alimentare, anzi di pensare che fino a 50 anni fa, docenti i nostri nonni, nulla andava sprecato a tavola.

Le vecchie ricette ce lo raccontano e non mancano persone col capello brizzolato che lo ricordano.

Il protagonista principale quest’anno è stato il pane e per questo il leit motiv è stato “non ce n’è di pane secco”.

Non è una frase da poco. Fino a che non si è messa in moto la produzione e quindi il consumo di massa, era un fattore naturale acquistare dal fornaio una “piccia” di pane toscano che aveva una durata media, secondo la consistenza familiare, di almeno 4-5 giorni.

mensa scuole benci

Lasciato sulla madia con un panno umido sopra poteva “tenere” fino ad una settimana per poi divenire “secco”, non immediatamente commestibile.

In quel caso la nonna non buttava via l’avanzo ma lo metteva insieme ad altri avanzi di pane e trasformava il tutto in pan grattato per le braciole o in una superba minestra nella quale mettere le fette di pane “abbrustolite”, oppure una bella Pappa al Pomodoro o ancora una Panzanella se si era in periodo estivo.

cirfood mensa scuole

Oggigiorno invece il pane ha una vita media brevissima, comprato la mattina a sera è già in fase di indurimento e il giorno dopo ha una consistenza già “gommosa”.

Ecco allora un servizio d’esempio per abbattere lo spreco alimentare basato su un menù per i bambini, costituito da passato di verdure con crostini, polpettone, patate rifatte e torta di pane.

Ne parliamo nei nostri servizi tg che possono essere seguiti su smartphone in contemporanea con la diretta di live tv.

A conclusione i bambini coinvolti nella iniziativa di sensibilizzazione hanno ricevuto un ricettario contenente alcune ricette legate all’uso del pane e una serie di consigli su come conservarlo per più tempo possibile.

Condividi questo articolo

Pubblicità