Dashi, la nuova pompa anti-mozziconi

LIVORNO- Ambiente più pulito grazie alla forza di Dashi, il nome dato ad uno strumento “inventato” da Saimi Dashi e brevettato di recente.

La prova del suo funzionamento è già stata data in ambiente urbano, lungo i marciapiedi, in piazza e in occasione della sua approvazione all’ufficio brevetti in terreni più infidi come spiaggia e ghiaia.

Dashi e la sua pompa

Dashi è una sorta di pompa aspiratrice a batteria che consente di prelevare da terra i rifiuti piccoli quali i mozziconi di sigaretta, i cotton fioc, i bastoncini dei lecca-lecca e le microplastiche.

Una operazione che richiede sovente la pazienza di intervenire con guanti e sacchetto, con la pompa Dashi invece il passaggio è immediato.

A promuoverla e l’Associazione Acchiapparifiuti coordinata da Sergio Giovannini che ha ufficializzato la registrazione scientifica dello strumento con una dimostrazione che si è svolta presso il Circolo Nautico dell’Ardenza.

Dimostrazione che ha convinto i presenti i quali ne hanno chiesto un esemplare.

Batteria Dashi Pompa Dashi

Sul posto anche una breve lezione di montaggio e smontaggio e di come tenere pulito l’oggetto.

Ne parliamo nei nostri servizi tg che possono essere seguiti su smartphone e Tablet in contemporanea con la diretta di live tv.

A proposito della capacità effettiva dell’aspiratore a pompa Dashi, i dirigenti del Circolo hanno così potuto trovare una soluzione per loro sempre difficoltosa che è quella di poter ripulire più velocemente e con maggiore precisione e dettaglio, gli scogli che fanno da cornice al porticciolo.

Gli stessi promotori hanno anche annunciato una prossima dimostrazione nella quale con più pompe Dashi si cimenteranno in una prova di congiungimento partendo dai limiti opposti di un lungo tratto urbano.

mozziconi

Si muoveranno raccogliendo mozziconi e altri micro rifiuti recuperabili dalla strumentazione che ha una durata garantita da una batteria elettrica ricaricabile.

Una soluzione che non fa sconti a quella comunità distratta che pur godendo del bel panorama che si può godere profittando di una giornata primaverile di sole e mare, rovinare il tutto, relegando il mozzicone di sigaretta tra gli anfratti degli scogli.

Un singolo mozzicone ha una durata di vita di svariati anni prima che la natura riesca a disgregarlo.

Condividi questo articolo

Pubblicità