Coronavirus, turisti Taiwan in Toscana. Attivati i controlli

FIRENZE - Coronavirus, si è riunita questa domenica mattina la task force coronavirus 2019-nCoV del Ministero della salute. valutata alla presenza del Ministro Speranza il rafforzamento  della formazione specifica  sul nuovo coronavirus rivolto a medici, infermieri e professionisti sanitari "in collaborazione con tutti i soggetti coinvolti tra cui ministero della salute, Istituto Superiore di Sanità Spallanzani e con il contributo fondamentale degli ordini professionali". Intanto nelle scorse ore è arrivata una nota della Regione Toscana in cui si precisa che  sono i turisti di Taiwan risultati positivi al test sono stati per 4 giorni a Gennaio in Toscana pertanto sono stati subito attivati i controlli. Di seguito il comunicato ufficiale.

Il comunicato

"Hanno soggiornato in Toscana (tra Firenze, Pisa e Siena) per 4 giorni, a fine gennaio. E al rientro in patria, a Taiwan, sono risultati positivi al coronavirus. Si tratta di una famiglia di Taiwan, composta da 2 genitori e 2 figli. A risultare positivi sono stati  i genitori e uno dei due figli.

La coppia è stata ricoverata a Taiwan al rientro, lo scorso 4 febbraio.

microscopio

 

La Regione Toscana, appena allertata da ministero, ha attivato la Asl che, a sua volta, ha inviato gli operatori presso la struttura ricettiva dove hanno soggiornato, nel centro di Firenze, per i controlli del caso al personale della reception entrato in contatto con i turisti. A circa 10 giorni di distanza dalla partenza i controlli hanno dato esito negativo.

La famiglia di Taiwan è stata a Firenze, soggiornando in una struttura ricettiva del centro, dal 26 al 29 gennaio scorsi. Durante il soggiorno la famiglia è stata anche a Pisa e Siena.

La Regione Toscana assicura il continuo raccordo con le autorità sanitarie nazionali e con le Aziende Sanitarie regionali. In caso di febbre alta, considerato il periodo dell’anno caratterizzato da un normale picco di casi influenzali, la Regione consiglia di restare in contatto con i medici di base e di non intasare i Pronto Soccorso".

La notizia sarà diffusa in cronaca nel corso dei nostri Tg da seguire anche in diretta Live Tv.

 

 

 

 

Condividi questo articolo

Pubblicità