Life Rewat parte la nuova fase del progetto

SUVERETO – Prende il via una nuova fase per il progetto Life Rewat in Toscana con l’avvio di un ciclo di seminari di preparazione formativa specializzata.

La messa a punto del progetto Life Rewat ha visto la costituzione di una squadra formata da Regione Toscana, Consorzio Bonifica 5 Toscana Costa, ASA SpA, Scuola Superiore Sant’Anna di Pisa e la piena collaborazione dei Comuni beneficiari di questa prima esperienza “apripista”:

life rewat suvereto

Piombino, Campiglia Marittima, Suvereto.

Proprio Suvereto ha visto la prima giornata di svolgimento del ciclo di tre seminari rivolti ai tecnici che “lavorano l’acqua” sotto ogni aspetto.

Seminario di Life rewat che ha visto il contributo di diversi soggetti i quali hanno presentato l’impianto realizzato a margine del fiume Cornia, come questo funzioni e i dati forniti da un primo anno di raccolta dati e attento monitoraggio.

Significativo l’apporto di relazione del rappresentante del consorzio LaMMA il quale ha parlato delle variazioni climatiche sia visibili che verificabili a stretto giro di passaggio temporale.

L’acqua bene prezioso ma anche bene a rischio proprio a causa del clima siccitoso al quale stiamo andando incontro.

seminario life rewat suvereto roll up life rewat

Non è assolutamente piacevole che l’inverno si trasformi in solitarie incursioni di giornate dalla temperatura polare e qua e là paurosi rovesci temporaleschi che alla resa dei conti, non fanno altro che aumentare i danni che possono verificarsi quali i dissesti idrogeologici, le esondazioni, gli smottamenti e un disperdersi massiccio di contributi d’acqua che non riescono poi a supplire ai mesi estivi che vanno estendendo la loro durata e conformandosi a situazioni di alta siccità.

L’economia primaria è chiave economica prioritaria per un area come quella di Suvereto.

Piccolo comune come presenza urbana ma particolarmente esteso.

Suvereto e ad esso tutto il comprensorio che riguarda il bacino del Cornia e, ancora più in la anche l’isola d’Elba seppure non in modo assolutamente completo.

relatori life rewat Life Rewat

All’orizzonte si annuncia un progressivo aumento delle temperature che nel prossimo decennio porteranno ad ancor più radicali trasformazioni del territorio e quindi del suo ambiente a noi naturale.

A rendere concreto e necessario un progetto come quello di Life Rewat arrivano le relazioni di paesi dove questo procedimento è in corso da tempo; Israele, da più di 60 anni ed in questo caso quel territorio ne suggerisce la necessità, l’alto Veneto che nelle zone a fenomeno carsico ha richiesto questo genere di attenzione già da 40 anni ed ora ecco lì’Emilia Romagna e con lei la Toscana.

Queste ultime due regioni non hanno mai avuto sino all’inizio del II millennio necessità collegate alle insufficienze proprie del territorio e qui sta la capacità di comprensione di come Life Rewat possa voler dire riuscire a mantenere determinati livelli di garanzia di fornitura dell’acqua senza aggredire il territorio e infine elemento salvifico per il mantenimento antropico di chi ci vive.

Ne parliamo nei nostri notiziari, visibili anche su Mobile in contemporanea con la diretta di Live TV e un ulteriore servizio dettagliato andrà in onda nei prossimi giorni.

Condividi questo articolo

Pubblicità