Codice Giallo con vento e piogge sparse nel week end

METEO – Codice Giallo su buona parte della Toscana con particolare preminenza sulle parti centro meridionali.

Per questo la Sala Operativa della Protezione Civile Regionale ha emesso un codice giallo valido dalla sera del 14 marzo fino alla mezzanotte di domenica 15 marzo.

Il Codice Giallo indica anche una variazione delle temperature con un fronte freddo in transito che potrebbe rendere possibili rovesci a carattere sparso.

Isolati temporali e raffiche di vento sono indicati sulle Province di Siena, Grosseto e la parte meridionale della Provincia di Pisa, area Val di Cecina.

A partire dalla giornata di domenica si verificherà un aumento della pressione con venti in rinforzo provenienti dai quadranti settentrionali.

Si tratterebbe di venti di Grecale proveniente da Nord est in rinforzo sulle province centro meridionali con raffiche fino a 50-60 km/h sulle zone pianeggianti e lungo la costa maremmana mentre aumenterebbe fino a 70 Km/h sui rilievi.

Diversamente invece per la costa a nord dell’Ombrone, le raffiche saranno di entità minore con massimali fino a 40 Km/h.

A partire dal chiudersi della domenica e come modello previsionale per la settimana in arrivo, si individua un netto miglioramento a partire già dal mattino di lunedi con calo dei venti e rialzo delle temperature che nel corso del martedi e del mercoledi saliranno fino ad oltrepassare la media stagionale.

Proseguendo si segnala un novo ingresso di aria fredda che tra il 20 e il 25 marzo provocherà un nuovo sensibile calo delle temperature fino a giungere sotto le medie del periodo con probabili rovesci sempre nei quadranti interni della regione, nelle provincie comprese tra Firenze, Arezzo e Siena, a seguire poi un nuovo ritorno a condizioni di stabilità prevalente.

La primavera dovrebbe iniziare a manifestarsi nella sua stabile costanza con l'avvicinarsi della pasqua.

Ne parliamo nei nostri notiziari che possono essere seguiti in contemporanea su mobile o smartphone con la diretta di live tv.

Condividi questo articolo

Pubblicità