Toremar: Servizi di continuità territoriale nessun rischio

FIRENZE - Nessun rischio per i servizi di continuità territoriale per l'Arcipelago toscano, gestiti da Toremar. Il sequestro dei cc Tirrenia CIN non influirà sui collegamenti. "Abbiamo avuto conferma dall'amministratore delegato di Toremar che gli sviluppi della vicenda che sta interessando Tirrenia non avranno alcun influsso sui servizi di continuità territoriale per l'Arcipelago toscano". A dirlo l'assessore regionale ai trasporti Vincenzo Ceccarelli, in riferimento alla notizia del sequestro conservativo sui conti correnti di Tirrenia CIN da parte di Tirrenia AS.  "I collegamenti Toremar tra le isole della Toscana e la terraferma restano garantiti - spiega l'assessore - sia pure con le variazioni nella programmazione dovute all'attuazione dei Dpcm sull'emergenza Covid. E' una rassicurazione importante dato che oggi più che mai questi servizi di trasporto risultano essenziali per quei residenti che si devono muovere per ragioni di lavoro o di necessità". La notizia anche nei nostri ''TG'' visibili in diretta sulla Live Tv.

Toremar: Servizi di continuità territoriale nessun rischio, nave in navigazione

Questa la notizia sul sequestro conservativo sui conti Tirrenia Cin

ROMA - Sequestro conservativo sui conti correnti di Tirrenia Cin da parte di Tirrenia AS e in riferimento alla notizia, il ministero dei Tasporti e quello dello Sviluppo Economico precisano che tale decisione è stata assunta dall’organo commissariale in autonomia e indipendenza di giudizio, sulla scorta di un parere favorevole reso da parte del Comitato di Sorveglianza, organo che - come noto - tutela le ragioni e la posizione del ceto creditorio, nonché a valle di alcuni recenti provvedimenti giurisdizionali.
I due dicasteri convocheranno urgentemente il collegio commissariale e Tirrenia Cin, in maniera tale che possano essere adeguatamente contemperati - e se possibile tutelati - tutti gli interessi in gioco.
Il Mit precisa, infine, che in questa fase critica per il Paese, in emergenza Covid-19, attraverso l’operatività di altri armatori non ci saranno problemi di trasferimento delle merci, in particolare alimentari e farmaceutiche, e di collegamenti con la Sicilia, la Sardegna e le isole minori e che, in caso di particolari necessità o imprevisti, si attuerà un piano straordinario per tutti i collegamenti.

Condividi questo articolo

Pubblicità