Test Sierologici a forze dell’Ordine, Rossi firma ordinanza

FIRENZE- Test sierologici resi obbligatori anche alle forze dell’ordine, questo quanto contenuto in una ordinanza specifica firmata nella giornata di sabato 4 aprile dal governatore della Toscana Enrico Rossi.

La notizia si è diffusa a livello nazionale ed ha suscitato la risposta da parte dei segretari del sindacato italiano militari guardia di finanza, Leo, Pasciuto e Rota.

Inserire l’organico delle forze dell’ordine tra coloro da sottoporre ai test sierologici è una dimostrazione di attenzione a quanto in queste settimane stanno svolgendo le pattuglie disposte sui territori e questa attenzione merita stima, gratitudine e riconoscimento a riguardo del presidente Rossi.

In questo momento epocale, mai accaduto prima, la società umana si divide in modo radicale tra coloro che per salvaguardia di se stessi e per gli altri è bene che combatta il propagarsi del virus rimanendo in casa il più possibile ed uscendo da questa solo nei casi di necessità già abbondantemente indicati dalle varie ordinanze governative.

Quindi il fronte della prima linea fatto da un contributo incredibile di medici,, infermieri che nelle strutture ospedaliere affrontano la questione in modo diretto.

Tutte le forze dell’ordine che hanno il compito di assicurare il rispetto delle norme come conduzione di una guerra strategica che sorge proprio in funzione dell’unica arma che si possiede per circoscrivere e successivamente sconfiggere il virus che è proprio quello di impedirne la propagazione.

I Vigili del Fuoco e quindi ancora il mondo del volontariato e delle associazioni del terzo settore, anche loro in campo come elemento di rinforzo e di collegamento con la struttura stessa della società e dei suoi bisogni.

Un maggior monitoraggio attraverso il test sierologico ha anche un significato importante dal punto di vista scientifico perché permette di avere dati più precisi, concreti e realistici della pericolosità del Covid-19.

Ne parliamo nei nostri notiziari che possono essere seguiti in contmeporanea su Mobile con la diretta di Live Tv.

Condividi questo articolo

Pubblicità