Una terapia e una speranza contro il Coronavirus da Pisa

PISA - Una terapia e una speranza contro il Coronavirus. E’ stata ideata da un ricercatore nato a Livorno, cresciuto a Cecina e residente a Pisa. E’ docente all’Istituto di Biologia Veterinaria dell’Università di Camerino.

 

Il prof Giacomo Rossi

Il prof Giacomo Rossi

La sua terapia a base di 3 farmaci (Asparaginasi, Clorochina ed Eparina) è stata brevettata e depositata a Washington dallo scienziato e imprenditore italo canadese, Francesco Bellini, noto come presidente dell’Ascoli Calcio e come fondatore della Biochen Pharma, società biofarmaceutica impegnata nella ricerca su malattie infettive e cancro. La società nel 1996 ha lanciato l’Epivir come farmaco antivirale tra i più venduti nel mondo per la cura dell’Aids. Proprio in Canada e in America diversi ospedali hanno già prenotato il protocollo per testarlo.

 

Una terapia e una speranza contro il Coronavirus.

Cresce l’interesse anche in Italia e tutto nasce dallo studio del Coronavirus del gatto, una patologia grave con esiti letali. Da lì è approdato per fasi successive ad un protocollo di cura per gli umani. E nel giro di un mesetto potrebbe esser pronto lo studio completo.

Una terapia e una speranza contro il Coronavirus. La sperimentazione negli Stati Uniti, dunque, dove l'uso di farmaci offlabel (cioè fuori dalle condizioni indicate nella scheda tecnica) è diffuso . La prova clinica partirà in maniera rapida e i risultati non tarderanno ad arrivare. Lo scienziato confida molto nella triade di farmaci perchè ha già un bel supporto scientifico sul loro funzionamento. E dunque la speranza è tanta.

La nostra emittente ha realizzato un servizio ad hoc inserito nel nostro telegiornale e visibile on line sulla nostra Live Tv.

Condividi questo articolo

Pubblicità