Circolare del Viminale, anche le squadre possono allenarsi

ROMA- Ripartono anche gli allenamenti per le squadre, arriva il Nulla Osta del Viminale che ha inviato la Circolare ai Prefetti del Paese.

Dovrà essere “comunque rispettata la distanza” e vietato ogni assembramento.

La circolare parla chiaro:

E' consentita, anche agli atleti e non, di discipline non individuali, come a ogni cittadino, l'attività sportiva individuale, in aree pubbliche o private, nel rispetto della distanza di sicurezza interpersonale di almeno due metri e rispettando il divieto di ogni forma di assembramento".

La circolare inviata oggi dal Viminale prevede questa procedura almeno fino al 17 maggio.

Si apre così la ripresa degli allenamenti per le squadre.

L'ultimo Dpcm aveva già aperto alle sessioni di allenamento, a porte chiuse, degli atleti professionisti e non professionisti di discipline sportive individuali, riconosciuti di interesse nazionale da Coni, Comitato paralimpico e rispettive federazioni.

Ora la circolare, firmata dal capo di Gabinetto del ministro dell'Interno Matteo Piantedosi, autorizza anche alla ripresa degli allenamenti per atleti di discipline non individuali, "sulla base di una lettura sistematica delle varie disposizioni, suffragata da un orientamento condiviso in sede interministeriale".

Questo indica che almeno fino al 17 i vari Mister, pensiamo solo al calcio, riprenderanno il proprio taccuino appunti ed inizieranno a dare incarico di fissare un calendario di incontri con la rosa e le riserve per decidere il da farsi e con quale filosofia riprendere gli allenamenti.

I limiti imposti dal DPCM, come già detto, insistono fino al 17 poi potrebbe esserci una liberatoria definitiva e rimettersi in campo come se nulla fosse accaduto.

Nel frattempo però gli allenamenti sono sino ad adesso saltati.

Il campionato di regular season nella seconda metà di maggio sarebbe ufficialmente in via di chiusura anche perchè, nel rispetto delle date oramai diventate storiche, ci sarebbe stato un Europeo a giugno almeno.

Poi a precedere altri incontri e a seconda dei campionati il ciclo delle partite dei Play Off e dei Play Out.

Difficile dire se questa restituita libertà possa produrre qualche cosa di pratico o si debba decidere diversamente sull'andamento dei campionati e come questi si sono "congelati" con la stretta della pandemia.

Se ne parla anche nei nostri notiziari che possono essere seguiti anche su cellulare in contemporanea con la diretta di Live TV.

Condividi questo articolo

Pubblicità