Al via lavori per l’edilizia scolastica a S. Giuliano

SAN GIULIANO TERME - Al via lavori per l'edilizia scolastica. Ammonta a 65 mila euro la spesa dedicata dall'amministrazione comunale per l'adeguamento alle norme di prevenzione incendi per l'edilizia scolastica.

Sono, nel dettaglio, 19 gli edifici scolastici interessati da questo intervento, che è stato approvato in due tranche dalla Giunta comunale nelle ultime due sedute di maggio: la prima, da 49 mila euro, riguarda gli edifici che devono sottostare al decreto del Presidente della Repubblica numero 151 del 2011 in materia di prevenzione incendi nelle scuole.

assessore Lara Ceccarelli

assessore Lara Ceccarelli

La seconda, che ammonta a 16 mila euro, è dedicata agli edifici non soggetti agli adempimenti del dpr.

I lavori avranno luogo entro il 2020.

Prima parte:

- Scuola materna di Ghezzano: 2.486 euro

- Scuola elementare di Asciano: 72: 3.688 euro

- Scuola elementare di Ghezzano: 2.283 euro

- Scuola elementare di Madonna dell'Acqua: 3.002 euro

- Scuola elementare di Metato: 1.379 euro

- Scuola elementare di Pappiana: 1.409 euro

- Scuola elementare di Pontasserchio: 3.830 euro

- Scuola elementare di San Giuliano Terme: 751 euro

- Scuola media di San Giuliano Terme: 18.436 euro

Seconda parte:

- Scuola materna di Agnano: 1.464 euro

- Scuola materna di Asciano: 1.338 euro

- Scuola materna di Campo: 1.482 euro

- Scuola materna di Colognole: 1.484 euro

- Scuola materna di Gello: 2.241 euro

- Scuola materna di Pugnano: 1.557 euro

- Scuola materna di San Martino a Ulmiano: 1.305 euro

- Scuola materna di Sant'Andrea in Pescaiola: 642 euro

- Scuola materna di Arena-Metato: 234 euro

- Centro gioco educativo "La casa degli orsi", Sant'Andrea in Pescaiola: 279 euro

 

Per quanto riguarda gli interventi per la messa in sicurezza degli edifici scolastici troviamo:

- Scuola elementare di Metato: sostituzione di 123 infissi, di cui 3 porte "tagliafuoco" e 4 con maniglione antipanico che completeranno la certificazione antincendio grazie alla quale a settembre i turni mensa torneranno a essere due e non più tre.

- Asilo nido di Ghezzano: rifacimento della copertura del tetto. Nel dettaglio: rimozione della ghiaia e dei pannelli d'isolamento attualmente posizionati sulla copertura, ormai obsoleti, e la nuova realizzazione dell'impermeabilizzazione, per mezzo della posa di pannelli isolanti, calcestruzzo e uno strato di guaina bituminosa.

- Scuola media di San Giuliano Terme, frazione capoluogo: eliminate le infiltrazioni nel tetto.

- Scuola elementare di Mezzana: i lavori di rifacimento del tetto potranno avere luogo durante il periodo estivo. Una volta completati, saranno riqualificati il giardino e il resede scolastico.

- Scuola materna di Asciano: sempre approfittando del periodo di chiusura estiva, saranno riqualificati il giardino e il resede scolastico.

"Ripartono anche gli investimenti nel mondo scuola - afferma l'assessora all'istruzione Lara Ceccarelli -. L'emergenza Coronavirus ha rallentato tutto, ma abbiamo intenzione di riprendere con gli investimenti anche in questo campo, approfittando della pausa forzata: l'adeguamento antincendio va portato avanti e completato ed è nostra intenzione terminare il prima possibile. Poi riprenderanno anche gli investimenti sulla manutenzione e per proseguire l'opera di miglioramento delle strutture.
Per quanto riguarda l'emergenza sanitaria, ricordiamo anche i nostri interventi sul mondo scuola: oltre allo stop del pagamento delle rette di nidi, mensa e trasporti scolastici, il Comune di San Giuliano Terme ha avviato due iniziative per la didattica a distanza: un servizio gratuito di assistenza informatica online realizzato dall'associazione Hacking Labs e un aiuto logistico rivolto ai due istituti comprensivi del territorio sulla raccolta e distribuzione di materiale cartaceo e informatico, acquistato con il contributo per la didattica a distanza concesso dal ministero della Pubblica Istruzione, alle famiglie del territorio a opera dell'associazione SAVA (Squadra Antincendio Volontari Asciano) coordinata da Gabriele Salvadori della Protezione Civile di San Giuliano Terme".

Condividi questo articolo

Pubblicità