Riapre la Torre, segno di speranza per tutti

Riapre la Torre di Pisa ed è il segno della ripresa, e un po anche della speranza. Alle dieci di mattina il più celebre monumento toscano ha riaperto le sue porte ai primi visitatori (una bambina pisana e una coppia, per l'esattezza).

Tutto intorno però resta quasi il deserto. Bar e ristoranti sono vuoti, la città (senza neppure gli studenti universitari) sta pagando il prezzo più duro. E le previsioni non sono certo rosee.

Certo, la decisione di consentire la circolazione tra le regioni a partire dal 3 giugno potrà migliorare le cose. Saranno gli italiani a scoprire o riscoprire la Torre e le altre bellezze della città.

riapre la Torret di Pisa

Le cautele e i limiti imposti dai protocolli di sicurezza determinano anche il contingetamento degli accessi. Qui il sito ufficiale dell'Opera Primaziale. Chi sale su deve anche indossare un apparecchio che rileva la distanza tra le persone. Scatta l'allarme

Un ampio servizio nei nostri telegiornali del 30 maggio, visibili in diretta anche qui.

Mentre riapre la torre, apre i battenti anche l'ufficio turistico della piazza.

 

Condividi questo articolo

Pubblicità