Arrestati nel pisano, avevano dodici chili di cocaina

Dodici chili di cocaina confenzionata in panetti e 70 mila euro in banconote di diverso taglio. E' questo il risultato della perquisizione messa in atto dai militari della Guardia di Finanza di Massa Carrara nell'abitazione di due fratelli di 30 e 32 anni.

La Procura di Massa ha condotto le indagini, che si inseriscono nel contesto dell'operazione "Market Motta", che aveva già portato ad arresti e denunce nei confronti di un gruppo di spacciatori nel mese di gennaio. Dall'attività investigativa è emerso che i rifornimenti di droga, che continuavano nonostante gli arresti, provenivano dal pisano. A seguito di ulteriori accertamenti sono stati individuati i corrieri, risultati essere due fratelli di origine albanese.

dodici chili di cocaina

I militari, appostati a Santa Croce sull'Arno (Pisa), sono intervenuti a seguito di uno scambio con un acquirente. Successivamente i finanzieri hanno provveduto alla perquisizione domiciliare nell'abitazione dei due. Nella casa sono stati sequestrati dodici chili di cocaina, 70 mila euro in contanti ed un apparecchio automatio per contare le banconote.

I due fratelli, con piccoli precedenti e residenti regolarmente in Italia, sono stati arrestati e trasferiti in carcere, a Pisa. Rischiano adesso una condanna ad oltre 10 anni di detenzione.

I servizi di cronaca sono sempre visibili online sulla nostra live-tv

Condividi questo articolo

Pubblicità