Disponibile il listino per le pubblicità elettorali REGIONALI 2020

Guardia di Finanza, sequestrate 37mila mascherine

Proseguono le operazioni di controllo della Guardia di Finanza in merito alla contraffazione dei Dpi. Questa volta il Nucleo di Polizia Economico Finanziaria di Livorno ha sequestrato 37mila mascherine non conformi. Le protezioni sono state immesse sul mercato da un grossista di Pontedera. Secondo le indagini il marchio CE apposto sui dispositivi sarebbe stato rilasciato da un ente non accreditato. Uteriori attività investigative sulle fatture e sui flussi di denaro hanno accertato che il solito fornitore, nel corso dell'emergenza, avrebbe commerciato oltre 200mila dispositivi irregolari su tutto il territorio nazionale.

Mascherine

L'operazione ha preso il via da un riscontro presso una farmacia livornese in merito alla corretta applicazione della normativa sui prezzi dei Dpi. Proprio in questo ambito i militari hanno scoperto le prime mascherine contraffatte. Queste investigazioni, che hanno permesso di risalire al grossista, hanno anche permesso di individuare 60 imprese che avevano acquistato i dispositivi.

Il responsabile dell'illecito è stato denunciato per frode in commercio realizzata con l'utilizzo di documenti falsi ed aggravata dal fatto che gli articoli sono destinati alla tutela della salute.

Per le altre notizie di cronaca segui i nostri tg sul canale 14 oppure connettiti con la Live-tv dedicata.

Condividi questo articolo

Pubblicità