Disponibile il listino per le pubblicità elettorali REGIONALI 2020

Trapani-Livorno 2-1. In 120” siciliani ribaltano il risultato

LIVORNO - Finisce 2-1 tra le due peggiori squadre del campionato di serie B, Trapani e Livorno ormai praticamente certo della retrocessione in C. Una partita priva di emozioni, una calcettata in uno stabilimento balneare avrebbe probabilmente regalato uno spettacolo migliore. Il Livorno che era passato in vantaggio all'82' con un gran gol di Murilo dai 35 metri (non segnava da più di sei mesi), si è fatto prima raggiungere con la rete di Pettinari e poi addirittura rimontare con Dalmonte. 2 gol subiti in 2'.

Gli amaranto in settimana hanno dovuto salutare ben 10 giocatori ai quali Spinelli non ha rinnovato il contratto: si tratta di Viviani, Luca Rizzo, Rocca, Simovic, Silvestre, Brignola, Ferrari, Marras (per scelta del calciatore), Stoian e Zima. "Ci hanno definiti gli scarti ma non è così", il commento di Mazzeo al termine del primo tempo contro il Trapani. Proprio Mazzeo che nonostante il rapporto tutt'altro che idilliaco con la tifoseria amaranto, nonostante la sua più che deludente stagione, ha iniziato la partita con la fascia da capitano (Luci è partito dalla panchina). Una scelta, quella di Filippini, che lascia molte perplessità.

Il Livorno, anche se ormai non abbia davvero niente da perdere, continua a far fatica. Anche i giocatori, quelli più bravi, in questa squadra si spengono. Non c'è personalità, non c'è cattiveria. "Potevamo giocarcela ma abbiamo avuto problemi di spogliatoio", le parole dell'ex portiere amaranto Lukas Zima, uno di quei calciatori che in settimana hanno fatto le valigie.

Il Trapani, che proverà fino alla fine a raggiungere i playout e soprattutto il Livorno comunque insegnano: senza programmazione né organizzazione nel calcio si va poco lontani.

 

Il servizio con gli highlights della partita nel corso dei nostri notiziari (14.30 e 20.30) visibili in diretta anche sulla Web TV.

Condividi questo articolo

Pubblicità