Sanità: 23 mln dalla Regione per interventi ospedali

PISA - Dei 300 milioni complessivi stanziati dalla Regione Toscana alle aziende e agli enti del Servizio sanitario regionale per interventi strutturali fra 2020 e 2021, all'Azienda ospedaliero universitaria pisana ne arriveranno circa 23, e saranno destinati a nuove edificazioni, opere propedeutiche al completamento del nuovo ospedale di Cisanello e adeguamenti normativi (antisismici e anti-incendio). Lo rende noto l'Aoup precisando che la somma deriva dalla "recente approvazione di due delibere su proposta dell'assessore al diritto alla salute Stefania Saccardi".

"I soggetti beneficiari - spiega una nota – possono completare le progettazioni degli interventi da finanziare già a partire da quest'anno. L'Aoup destinerà la cifra più consistente, oltre 12 milioni di euro, per l'adeguamento sismico-normativo dei vari edifici nei due presidi ospedalieri dipendenti. A Cisanello si prevedono poi anche l'edificazione di un nuovo manufatto, che ospiterà la Dialisi, la riqualificazione di due edifici per ricavarne studi medici, sale d'attesa, ambulatori collegati alla Medicina nucleare. Inoltre, nell'ambito del progetto complessivo di realizzazione dei vari bracci di collegamento al monoblocco centrale costituito dalle nuove costruzioni, è previsto un ponte tra gli Edifici 13 e 8 attraverso l'edificazione di un fabbricato a due piani comprensivo di un corridoio di collegamento sopraelevato fra i due immobili (ricavato sopra l'attuale strada carrabile che li separa). Altri fondi verranno impiegati per la realizzazione di sottopassi e per l'adeguamento normativo anti-incendio".

Servizi di cronaca nel corso dei nostri notiziari (14.30 e 20.30) visibili in diretta anche sulla Web TV.

Condividi questo articolo

Pubblicità