Serie A, B e C: quando si parte

Il calcio d'agosto non è mai stato così interessante, complice una stagione del tutto atipica per via degli avvenimenti che conosciamo. Ma, sebbene le coppe europee siano alle porte, l'attenzione è già proiettata sulla prossima stagione, nella speranza che si svolga regolarmente. Appuntamento quindi al 19 e 20 settembre, con l'inizio della Serie A e, una settimana più tardi, il 26 e 27 dello stesso mese, con B e C.

serie A

Il prossimo anno l'unica squadra toscana a competere per lo scudetto sarà la Fiorentina, reduce da una stagione sottotono e che ha tradito le aspettative dei tifosi viola. Delusi anche i supporters di Empoli e Pisa, che hanno sperato fino all'ultimo di vedere le loro squadre gareggiare con le grandi. Per gli azzuri è stato decisivo il pareggio con il Chievo Verona, che ha sancito la loro permanenza nella categoria cadetta, nonostante un ottimo campionato. Gli uomini di Luca D'Angelo invece hanno fatto il massimo conquistando la nona piazza, posizionamento però non sufficiente per accedere ai playoff.

Record negativo per il Livorno, che a subito il maggior numero di sconfitte in un campionato di B da quando questo si gioca a girone unico. Una situazione, quella degli amaranto, sicuramente dettata dall'inadeguatezza della rosa, privata del sua asso Alessandro Diamanti, ma complicata anche dalle vicissitudini societarie che hanno contribuito a questo annus horribilis.

In serie C militeranno anche il Pontedera, l'Arezzo ed il Siena, queste ultime due alle prese con dei delicati cambi di proprietà. Resta però ancora da definire la composizione dei tre gironi della categoria, una questione spinosa e subordinata al problema delle iscrizioni al torneo.

Manca poco a settembre, il campionato è alle porte.

I nostri servizi tg sono disponibili anche online, sulla Live-tv di Telegranducato.

Condividi questo articolo

Pubblicità