Covid, positivo dipendente Università di Pisa

PISA - Una decina di giorni e la scuola riaprirà i cancelli. La prima campanella, i corsi, almeno in parte in presenza all’Università nonostante il Coronavirus che ancora esiste e che questa volta ha colpito un dipendente amministrativo dell’Università di Pisa, in servizio presso Palazzo Vitelli che inevitabilmente è rimasto chiuso, almeno nelle giornate di giovedì e venerdì, per tutte le operazioni di sanificazione straordinaria previste dai protocolli di sicurezza che vanno così ad aggiungersi a quelle effettuate quotidianamente.

«Il virus è ancora ben presente tra noi – Il commento del rettore Paolo Mancarella - e non dobbiamo abbandonarci all’allarmismo, né però ignorare i rischi. Manteniamo le distanze di sicurezza, rispettiamo tutte le prescrizioni sanitarie ed indossiamo la mascherina. Dobbiamo imparare a convivere con questa situazione ed intervenire in caso di necessità come stiamo facendo all’università».

Positivo al Coronavirus, incubo di questi tempi, anche un operaio dipendente della ditta incaricata dal Comune di Bientina per effettuare i lavori di trasloco nelle scuole di Bientina, ovvero portare via i banchi che non sono più a misura per garantire il distanziamento degli alunni. La positività dell’operaio ha portato alla sospensione dei lavori con altri conseguenti ritardi e spese ed i due colleghi sono stati messi in quarantena.

Servizi di cronaca nel corso dei nostri notiziari (14.30 e 20.30) visibili in diretta anche sulla Web TV.

Condividi questo articolo

Pubblicità