Scuola : dopo sei mesi 5,6 milioni di studenti tornano in classe

ROMA - Dopo circa sei mesi - le lezioni non sono più state in presenza dal 5 marzo in tutta Italia, da due settimane prima in alcune regioni del Nord - torna a squillare la campanella nelle scuole italiane: sono oltre 5,6 milioni gli alunni che riprenderanno le lezioni oggi in classe.

scuola il primo giorno, esterni

Complessivamente sono 8,3 milioni le studentesse e gli studenti che rientrano quest'anno tra i banchi: 7.507.484 negli istituti statali, ai quali si aggiungono i circa 860 mila delle paritarie. Quelli delle scuole statali saranno distribuiti in 369.048 classi. Di questi, 876.232 sono iscritti alla Scuola dell'infanzia, 2.384.026 alla Primaria, 1.612.116 alla Secondaria di primo grado, 2.635.110 alla Secondaria di secondo grado. Si registra un leggero calo degli alunni: lo scorso anno erano 7.599.259. Sempre nella scuola statale, studentesse e studenti con disabilità aumentano dai 259.757 di un anno fa ai 268.671 di quest'anno. Di questi, 19.907 frequenteranno la Scuola dell'infanzia, 100.434 la Primaria, 70.431 la Secondaria di primo grado, 77.899 la Secondaria di secondo grado. Nelle Secondarie di II grado statali 1.327.443 ragazze e ragazzi frequenteranno un indirizzo liceale, 830.860 un Istituto tecnico, 476.807 un Istituto professionale.

Il messaggio del premier Conte

Sarà un'emozione, come premier e come padre - dice Conte in un messaggio in cui ringrazia studenti, famiglie e prof. All'inizio ci saranno disagi, ma siamo con voi. Fate la vostra parte, impegnatevi a rispettare le regole per tutelare la salute vostra e di chi amate e vi ama”.

Ministro Azzolina: “Sono emozionata

"Gli esami di Stato li abbiamo fatti, li ha fatti mezzo milione di alunni, ora abbiamo una notte ancora più importante, devono rientrare tutti, sono molto emozionata. La temperatura si misura a casa: è più sensato misurare la temperatura a casa, sui mezzi pubblici un alunno ammalato rischierebbe di far ammalare altri. Io mi fido delle famiglie italiane, so che la misureranno. Sarà un anno complesso, difficile, ognuno deve essere responsabilizzato".

Arcuri: “Distribuite 94 milioni di mascherine

"Domattina tutti avranno la mascherina chirurgica a scuola per svolgere le attività in sicurezza. Abbiamo distribuito ai 19mila istituti italiani 94 milioni di mascherine, che sono già nella disponibilità dei dirigenti scolastici - lo ha detto il Commissario per l'emergenza Domenico Arcuri al Tg1 sottolineando che la distribuzione andrà avanti almeno fino alla fine dell'anno e che gli istituti hanno a disposizione anche 400mila litri di gel igienizzante - Abbiamo fatto tutti insieme uno sforzo ciclopico in pochi mesi, nessun altro paese nel mondo è riuscito a fare altrettanto" ha aggiunto Arcuri che poi si è rivolto direttamente agli studenti. "Questo lunedì è un giorno di festa, finalmente riapre la scuola e finalmente abbiamo l'evidenza che la stagione più buia del lockdown è finita".

Servizi con il rientro a scuola degli studenti nel corso dei nostri notiziari (14.30 e 20.30) visibili in diretta anche sulla Web TV.

Condividi questo articolo

Pubblicità