Affluenza sopra il 45%, supererà quella del 2015

Nel primo giorno di votazioni l’affluenza in Toscana per le elezioni regionali va oltre il 45%. Alla chiusura dei seggi, alle 23 di domenica sera, ha raggiunto per l’esattezza il 45,89% (dato aggiornato alle 00.03). Un dato che fa prevedere che alla fine verrà superato il 50%, molto più di cinque anni fa (quando però, lo ricordiamo, si votò solo la domenica). In pratica hanno votato circa 1,2 milioni di cittadini toscani, rispetto ai 2,6 milioni che ne hanno diritto.

Nella provincia di Firenze addirittura la percentuale è già del 50%. Alta anche a Pisa (48,65% in provincia con punte in Valdera dove oltrepassa già i 50%) e a Prato. Dieci punti in meno a Livorno dove neppure il capoluogo brilla (circa il 42%). Numeri bassi anche a Massa Carrara e Lucca.

Nella precedente rilevazione, alle ore 19, aveva votato il 36,29% degli aventi diritto.

L'affluenza al referendum, in Toscana, è più alta che nel resto d'Italia. La media nazionale sfiora il 40%.

I 3937 seggi restano aperti anche oggi, lunedì 21 settembre fino alle 15. Poi comincerà lo scrutinio delle schede per il referendum e, a seguire, quello delle regionali. Noi saremo in diretta dalle 17 per commentare tutti i risultati da Firenze. Avremo le nostre postazioni all’interno del palazzo della Regione Toscana, in piazza Duomo e nelle sedi dei comitati elettorali. Tutto sarà anche in streaming a questo indirizzo.

C'era molta attesa anche per il voto delle comunali, in particolare ad Arezzo (47% di votanti), a Cascina (52%) e Viareggio (49,6%). Lo scrutinio delle schede per i comuni però ci sarà solo martedì. E noi la commenteremo in diretta, il 22 settembre, da Cascina.

Condividi questo articolo

Pubblicità