Stadi, mille spettatori in A. Si lavora per pubblico in tutti gli sport

ROMA - Riaprono gli stadi per le partite di serie A, a cui non potranno assistere più di mille persone alla volta. "Un esperimento per le prossime aperture", spiega il ministro dello sport Spadafora. La Lega di B parla di "decisione irrazionale". In serata il chiarimento del ministro: "Oggi si è deciso sulla Serie A, perché ricomincia in questo week-end e perché ho voluto – per equità - rendere uniforme una scelta autonomamente adottata solo da tre presidenti di Regione. Gli altri campionati inizieranno il prossimo fine settimana e condivideremo una linea unica per tutti, per evitare le fughe in avanti di queste ore".

Il servizio nel corso dei nostri notiziari (14.30 e 20.30) visibili in diretta anche sulla Web TV.

Condividi questo articolo

Pubblicità