Scenari di Quartiere, Olivetti al Parterre

LIVORNO-Il successo di Scenari di Quartiere è provato dal largo seguito di pubblico che cresce e che vede rinnovarsi negli appuntamenti con la sua quinta edizione.

Scenari che si muovono in modo dinamico scegliendo punti specifici e mai gli stessi di ogni singolo quartiere della città.

Molti gli attori di richiamo nazionale che si sono esibiti e la soddisfazione da parte degli organizzatori, Fabrizio Brandi e Marco Leone, consiste non solo sul versante del pubblico, che non manca mai della sua presenza ma soprattutto da parte degli stessi attori che già conoscono l’evento e lo stimano.

Per Scenari di Quartiere, zona stazione, è stato scelto il Parco Pertini, altrimenti conosciuto dai livornesi come il Parterre, derivazione che risale a quando i francesi del periodo napoleonico giunsero a Livorno nel 1796 e la occuparono a seguito della Campagna d’Italia condotta dal loro generale Bonaparte.

I Francesi stavano in un ampia piana adibita a pascolo con i loro attendamenti e non avendo che scarsa logistica a disposizione, erano costretti a dormire su delle stuoie poggiate a terra, da cui “par terre”.

Qui si è esibita l’attrice Laura Curino in un monologo dedicato alla figura di Camillo Olivetti e il suo genio imprenditoriale tra capacità a stare avanti coi tempi e la sua visione da socialismo utopistico nei rapporti che teneva con i propri dipendenti, fino a creare intorno a questi tutte quelle strutture che avrebbero consentito minori preoccupazioni e maggiore dedizione sul lavoro.

A seguire, Scenari di Quartiere si sposta in altre location e quest’anno la sezione della Fondazione Goldoni che se ne occupa, ha individuato le Mura Lorenesi per il quartiere San Marco, affidata alla piece di Mario Perrotta: “La turnata”.

In caso di maltempo il quartier generale rimane sempre il Teatro Goldoni con inizio spettacolo fissato sempre alle 19 e sempre nel rispetto del numero contingentato di spettatori a seguito dele norme anticovid in vigore.

Ne parliamo nei nostri notiziari che possono essere seguiti in contemporanea su smartphone e cellulare con la diretta di Live TV.

Condividi questo articolo

Pubblicità