Virus: altri 2500 casi in Toscana. E 53 morti

Non si ferma la curva del virus in Toscana e i numeri risalgono ancora: oggi 11 novembre ci sono 2507 nuovi casi. La provincia che ne ha di più è quella di Pisa. Sono 53 i decessi. Crescono anche i ricoveri in ospedale.

La nuova mappa toscana del virus

L'età media dei nuovi casi sale un po’: adesso è di 48 anni.  L’incremento più alto lo registra la provincia di Pisa (640). A Firenze sono 626. Poi 257 a Lucca, 210 a Arezzo, 207 a Pistoia, 170 a Prato e 159 a Livorno. Meno casi ci sono nelle province di Grosseto (102), Siena (85) e Massa Carrara (51).

La Toscana resta al 7° posto in Italia per numero di casi. In media ce ne sono 1875 per 100mila abitanti, la media nazionale è di 1649.

Oltre 46mila persone vivono in isolamento a casa con sintomi lievi, altre 40mila restano a casa per aver avuto contatti stretti con persone positive.

Le persone ricoverate nei posti letto dedicati ai pazienti Covid sono 1.874. C’è dunque un aumento di 50 unità. L’aumento si vede anche nelle terapie intensive, dove sono ricoverate 246 persone (4 in più di martedì). La percentuale resta superiore al 45% della capienza complessiva delle nostre terapie intensive.

Di questo dato ha parlato anche il consigliere regionale Enrico Sostegni, che guiderà la Commissione Sanità del Consiglio regionale (una sintesi è nei telegiornali della sera).

Ancora troppi morti in Toscana

Non si ferma affatto la curva dei decessi. Dopo il drammatico record di martedì anche oggi i morti sono 53.

Le persone decedute, si legge nella nota della Regione Toscana, sono: 16 a Firenze, 1 a Prato, 4 a Pistoia, 2 a Massa Carrara, 6 a Lucca, 6 a Pisa, 2 a Livorno, 5 a Arezzo, 8 a Siena, 3 a Grosseto.

Alti aggiornamenti nei nostri telegiornali in diretta (anche in streaming qui). Per l'analisi dei dati c'è il sito dell'Agenzia regionale di sanità.

Condividi questo articolo

Pubblicità