L’Italia piange Paolo Rossi, è morto a 64 anni

SIENA - E' morto a 64 anni Paolo Rossi, ex calciatore campione del mondo con l'Italia nel 1982. Stesso anno in cui vinse il Pallone d'oro. In quei Mondiali di Spagna si aggiudicò anche il titolo di capocannoniere. Con la Juventus di Trapattoni conquistò due scudetti e quattro coppe. La notizia della sua scomparsa è stata data nella notte dalla moglie Federica Cappelletti e dal giornalista sportivo Enrico Varriale. Rossi combatteva da anni contro una brutta malattia. E’ morto in ospedale a Siena dove era ricoverato da qualche tempo per l'aggravarsi del suo quadro clinico.

Siena non è distante dalla proprietà nei pressi di Bucine (Arezzo) dove Paolo Rossi viveva
con la famiglia. Circa tre mesi fa, secondo quanto si apprende, l'ex calciatore campione del mondo del 1982 si era sottoposto a un intervento chirurgico all'ospedale La Gruccia di Montevarchi.

Il cordoglio di Zoff e Cabrini: "Se ne va un fratello". L'omaggio del Brasile: "Uccise il nostro sogno" ma "per lui grande rispetto". Bandiere a mezz'asta a Coverciano e in Figc.
"Ci ha lasciati Paolo Rossi, l'eroe di Spagna '82 cresciuto come calciatore a Firenze, sui campi di Soffiano, alla Cattolica Virtus. Non dimenticheremo mai le gioie di quel mundial. Grazie Pablito, un grande abbraccio a Federica e ai ragazzi". Lo ha scritto sul proprio profilo Facebook, il sindaco di Firenze Dario Nardella.

Servizi di cronaca nel corso dei nostri notiziari (14.30 e 20.30) visibili in diretta anche sulla Web TV.

Condividi questo articolo

Pubblicità