Covid, in Toscana 241 nuovi casi

FIRENZE - Sono 241 i positivi in più rispetto a ieri, su un totale, da inizio epidemia, pari a 128.438 unità. I nuovi casi sono lo 0,2% in più rispetto al totale del giorno precedente. L'età media dei 241 nuovi positivi odierni (234 confermati con tampone molecolare e 7 da test rapido antigenico) è di 52 anni circa (il 12% ha meno di 20 anni, il 20% tra 20 e 39 anni, il 29% tra 40 e 59 anni, il 23% tra 60 e 79 anni, il 16% ha 80 anni o più).

I guariti crescono dello 0,3% e raggiungono quota 116.163 (90,4% dei casi totali). Oggi sono stati eseguiti 7.623 tamponi molecolari e 5.619 tamponi antigenici rapidi, di questi l’1,8% è risultato positivo. Sono invece 4.201 i soggetti testati oggi (con tampone antigenico e/o molecolare, escludendo i tamponi di controllo), di cui il 5,7% è risultato positivo. Gli attualmente positivi sono oggi 8.255, -0,9% rispetto a ieri.

Le persone ricoverate nei posti letto dedicati ai pazienti Covid oggi sono complessivamente 836 (9 in meno rispetto a ieri, meno 1,1%), 121 in terapia intensiva (4 in meno rispetto a ieri, meno 3,2%).

Oggi si registrano 26 nuovi decessi: 12 uomini e 14 donne con un'età media di 81 anni. Relativamente alla provincia di residenza, le persone decedute sono: 8 a Firenze, 7 a Prato, 1 a Pistoia, 2 a Massa Carrara, 3 a Lucca, 1 a Pisa, 2 a Livorno, 1 a Siena, 1 a Grosseto.

Si è avviata dal 27 dicembre 2020 la campagna vaccinale anti-Covid. Alle 12.00 di questo martedì sono state effettuate complessivamente 71.388 vaccinazioni, 874 in più rispetto a ieri (+1,2%), tenendo presente che le Aziende del Sistema Sanitario Regionale proseguono per l'intera giornata. La Toscana è la 9° regione per % di dosi somministrate su quelle consegnate (il 76,9% delle 92.890 consegnate), per un tasso di vaccinazioni effettuate di 1.918 per 100mila abitanti (media italiana: 1.972 per 100mila).

Di seguito i casi di positività sul territorio con la variazione rispetto a ieri (234 confermati con tampone molecolare e 7 da test rapido antigenico). Sono 35.716 i casi complessivi ad oggi a Firenze (36 in più rispetto a ieri), 10.946 a Prato (13 in più), 10.908 a Pistoia (10 in più), 8.058 a Massa (9 in più), 13.338 a Lucca (23 in più), 17.587 a Pisa (30 in più), 9.706 a Livorno (71 in più), 11.538 ad Arezzo (18 in più), 5.739 a Siena (24 in più), 4.347 a Grosseto (7 in più). Sono 555 i casi positivi notificati in Toscana, ma residenti in altre regioni. Sono 61 i casi riscontrati oggi nell'Asl Centro, 131 nella Nord Ovest, 49 nella Sud est.

La Toscana si trova al 12° posto in Italia come numerosità di casi (comprensivi di residenti e non residenti), con circa 3.450 casi per 100.000 abitanti (media italiana circa 3.967 x100.000, dato di ieri). Le province di notifica con il tasso più alto sono Prato con 4.240 casi x100.000 abitanti, Pisa con 4.164, Massa Carrara con 4.155, la più bassa Grosseto con 1.969.

Complessivamente, 7.419 persone sono in isolamento a casa, poiché presentano sintomi lievi che non richiedono cure ospedaliere o risultano prive di sintomi (69 in meno rispetto a ieri, meno 0,9%). Sono 14.060 (844 in più rispetto a ieri, più 6,4%) le persone, anche loro isolate, in sorveglianza attiva, perché hanno avuto contatti con persone contagiate (Asl Centro 3.873, Nord Ovest 5.918, Sud Est 4.269).

Le persone complessivamente guarite sono 116.163 (293 in più rispetto a ieri, più 0,3%): 440 persone clinicamente guarite (stabili rispetto a ieri), divenute cioè asintomatiche dopo aver presentato manifestazioni cliniche associate all'infezione e 115.723 (293 in più rispetto a ieri, più 0,3%) dichiarate guarite a tutti gli effetti, le cosiddette guarigioni virali, con tampone negativo.

Sono 4.020 i deceduti dall'inizio dell'epidemia cosi ripartiti: 1.352 a Firenze, 280 a Prato, 297 a Pistoia, 408 a Massa Carrara, 384 a Lucca, 472 a Pisa, 287 a Livorno, 232 ad Arezzo, 150 a Siena, 102 a Grosseto, 56 persone sono decedute sul suolo toscano ma erano residenti fuori regione.

Il tasso grezzo di mortalità toscano (numero di deceduti/popolazione residente) per Covid-19 è di 108,0 x100.000 residenti contro il 137 x100.000 della media italiana (11° regione). Per quanto riguarda le province, il tasso di mortalità più alto si riscontra a Massa Carrara (210,4 x100.000), Firenze (134,6 x100.000) e Pisa (111,8 x100.000), il più basso a Grosseto (46,2 x100.000).

Nell’Azienda USL Toscana nord ovest i casi positivi di oggi, 19 gennaio, sono 131.

APUANE: 5 casi. Carrara 3, Massa 2;

LUNIGIANA: 4 casi. Fivizzano 1, Fosdinovo 1, Mulazzo 1, Pontremoli 1;

PIANA DI LUCCA: 15 casi. Altopascio 2, Lucca 11, Porcari 2;

VALLE DEL SERCHIO: 1 caso. Pieve Fosciana 1;

PISA: 16 casi. Calci 2, Cascina 7, Pisa 4, Vecchiano 1, Vicopisano 2;

ALTA VAL DI CECINA VAL D’ERA: 8 casi. Bientina 1, Buti 1, Calcinaia 2, Palaia 1, Peccioli 1, Ponsacco 1, Santa Maria a Monte 1;

LIVORNO: 65 casi. Capraia 1, Collesalvetti 2, Livorno 62;

VALLI ETRUSCHE: 10 casi. Guardistallo 4, Piombino 1, Rosignano Marittimo 5;

VERSILIA: 7 casi. Camaiore 1, Massarosa 1, Pietrasanta 3, Viareggio 2.

 

Scuole Sicure, test antigenici in tutte le Superiori, pubbliche e paritarie

Novità, contenute nella delibera, approvata dalla Giunta della Toscana, su proposta dell’assessore alla sanità Simone Bezzini, nell’ambito del progetto “Scuole Sicure”: estensione dell’indagine epidemiologica a campione a tutte le scuole secondarie di secondo grado, pubbliche e paritarie; screening al personale scolastico, docente e non docente, di ogni ordine e grado, e per i servizi educativi della Toscana, con una modalità organizzativa già sperimentata in occasione della campagna “Rientro a scuola”, lo scorso settembre (in quel caso erano stati utilizzati test sierologici).

La campagna di screening - tramite test gratuiti antigenici semi rapidi con tampone effettuato nel naso - coinvolgerà da subito i ragazzi dei 150 istituti toscani superiori, già selezionati dall’Agenzia Regionale di Sanità, per poi estendersi progressivamente a tutte le scuole della Toscana. Ricordiamo che la campagna prevede di testare ogni settimana 5 studenti diversi che frequentano dalla prima alla quinta classe di una sezione selezionata di ogni scuola, cioè 25 studenti a scuola alla settimana. Successivamente, messi a punto gli aspetti organizzativi del caso (compresa la raccolta del consenso informato da parte dei genitori per i minori), lo screening sarà esteso progressivamente a ogni istituto delle Superiori, pubblico e paritario, di ciascuna Area vasta della Toscana (Centro, Nord Ovest, Sud Est). Parallelamente sarà attivato uno screening volontario per il personale scolastico, docente e non docente a cui si accede tramite prenotazione su portale regionale, con esecuzione dei test presso drive through.

Saranno quindi effettuati oltre 18mila test antigenici semi-rapidi con tampone naso-faringeo, ogni settimana fino a giugno, vale a dire per tutta la durata dell’anno scolastico.
L’esito del tampone è disponibile in circa 6 ore. I test eseguiti sugli studenti sono ripetuti settimanalmente nella classe selezionata, ruotando i ragazzi campionati.

 

Servizi di cronaca nel corso dei nostri notiziari (14.30 e 20.30) visibili in diretta anche sulla Web TV.

 

Condividi questo articolo

Pubblicità