Contrazione delle imprese a Pisa: preoccupanti i dati della CCIAA

PISA - Contrazione delle imprese a Pisa: preoccupanti i dati della CCIAA. E’ praticamente pari a zero il tasso di crescita delle imprese in provincia di Pisa per l’anno che si è appena chiuso. Lo comunica la Camera di Commercio. La flessione nel numero di imprese registrate in provincia di Pisa è frutto della contrazione dell’iscrizione di nuove imprese che porta il dato 2020 a quota 2.159. A questo valore si associa addirittura una maggiore contrazione delle chiusure di impresa che portano il totale delle cessazioni (al netto delle cessate d’ufficio) a 2.175 unità. E' questa la fotografia del mondo imprenditoriale pisano scattata dalla Camera di Commercio, utilizzando le informazioni provenienti dalla banca dati Infocamere.

Chiudono attività a Pisa

Chiudono attività a Pisa

Contrazione delle imprese a Pisa: preoccupanti i dati della CCIAA

“I dati sulla dinamica d’impresa confermano l’impressione di un’economia provinciale che, almeno su questo fronte, stenta a ritrovare vivacità - afferma Valter Tamburini, commissario straordinario della Camera di Commercio di Pisa - la pandemia ha infatti solo acutizzato una stagnazione che era già in atto mentre, al momento, i suoi effetti sul tessuto imprenditoriale sono ancora limitati. In prospettiva, con la fine del blocco dei licenziamenti prevista a marzo e la fine dei sostegni, ci aspettiamo che molte persone proveranno a mettersi in proprio o a riavviare un’impresa. La Camera di Commercio e la Fondazione ISI, per quanto di loro competenza, sono pronte a supportarle con attività formative e consulenziali per approcciare la decisione di avviare un’attività in modo consapevole e programmato evitando così crisi ulteriori".

La nostra emittente ha realizzato un servizio visibile nel nostro telegiornale e inserito nella nostra Live tv

Condividi questo articolo

Pubblicità