Nuovo Santa Chiara: come sarà il presidio

Firmato il contratto per la realizzazione dell'ospedale Nuovo Santa Chiara a Cisanello, a Pisa, a distanza di poco più di un anno dall'inizio dei lavori. Un'operazione complessiva che vale circa 500 milioni di euro, spiega la Aoup.

E' stato sottoscritto il contratto da 240 milioni di euro per le nuove costruzioni e di 130 milioni per la gestione e manutenzione. L'appalto prevede, nell'arco di  4 anni, la costruzione di edifici a uso sanitario e didattico, per l'Università di Pisa. Poi, per i successivi 9 anni, la gestione e manutenzione sia del patrimonio immobiliare di nuova edificazione sia di quello esistente nel presidio ospedaliero di Cisanello e anche la logistica dei trasporti.

nuovo santa chiara

"Parte uno dei cantieri più importanti in Italia. Un cantiere che restituirà alla città e alla Toscana uno dei poli ospedalieri più avanzati e grandi d'Europa". Queste le parole del governatore toscano Eugenio Giani a proposito del Nuovo Santa Chiara.

"E' un'operazione di importanza strategica enorme - osserva il dg dell'Aoup Silvia Briani - eliminerà definitivamente la frammentazione dei reparti ospedalieri su due presidi".

Per il rettore Paolo Mancarella "il nuovo ospedale darà un significativo impulso anche alle attività di ricerca e di didattica".

"Come amministrazione comunale stiamo facendo la nostra parte - il commento del sindaco Michele Conti - accompagnando lo sviluppo del nuovo grande polo ospedaliero con interventi che ridisegnano la Pisa del futuro: penso ai lavori sul parco urbano di Cisanello."

I nostri telegiornali sono sempre visibili online.

Condividi questo articolo

Pubblicità