Mameli, ricorre l’anniversario della morte

ROMA - Il 6 Luglio del 1849, a soli 21 anni, moriva Goffredo Mameli. Ferito alla gamba pochi giorni prima durante l’assalto a Villa Corsini, morì in seguito all’infezione. Durante la giovinezza fu parte attiva del movimento rivoluzionario. Nel settembre del 1846 , in occasione della ricorrenza del centenario della cacciata austriaca da Genova, fu alla testa delle manifestazioni ed espose il tricolore. Ispirato dall'azione bellica, iniziò a comporre poesie politiche e canti militari, tra cui Ai fratelli Bandiera, Dante e l'Italia .

mameli

E proprio grazie alla sua produzione poetica e letteraria Mameli è giunto fino a noi. Infatti non era ancora ventenne quando nel 1947 scrisse il Canto degli Italiani. Musicato poi da Michele Novaro, è tutt’ora conosciuto come l’Inno di Mameli, l’inno nazionale italiano adottato nel 1946.

Il caso ha voluto che la ricorrenza della morte del grande patriota cadesse proprio in concomitanza con questo 6 Luglio 2021, quando tutta Italia si stringerà di fronte ad un televisore intonando le parole della più celebre tra le sue produzioni.

Certo, in palio c’è soltanto la gloria sportiva e niente di più; ma resta comunque la speranza che questa coincidenza sia un segno di buon auspicio.

I nostri servizi sono sempre visibili online.

Condividi questo articolo

Pubblicità