Superstore Esselunga apre al pubblico

LIVORNO- Stamani nasce un nuovo Superstore, con la esse grande, anzi lunga. Con quello di Livorno è il 31 esimo in Toscana.

Il primo Superstore Esselunga a Livorno e questa primizia ha anche una storia di carattere politico alle spalle.

Una vicenda che è stata descritta dal patron di Esselunga, Bernardo Caprotti, scomparso 5 anni fa nel libro da lui scritto FALCE E CARRELLO, l’imprenditore denunciava le corsie preferenziali riservate alle COOP nelle regioni rosse, ma altrettanto accade in altre regioni con altri colori politici.

Storie da dietro le quinte messe a vicenda epica durante il mandato pentastellato di Nogarin.

Il Sindaco attuale, Luca Salvetti ha indicato non esserci alcuna intenzione a cavalcare simili questioni e plaudire la dove ci siano abbellimenti urbanistici, qualificazioni d’area, posti di lavoro.

Caprotti, Moncada, Salvetti

Tutto sommato, con un censimento che si attesta su 44 store di varia grandezza, per una proporzione di 150 mila abitanti, siamo al completo.

Ora dal Superstore Esselunga anziché le vetture marchio Fiat, escono i carrelli con il loro carico di spesa.

Il gruppo Caprotti acquisì l’area ed eccoci qui, un area di vendita di 4000 mq che disporrà 160 posti di lavoro.

All’interno una disposizione che appare davvero ben curata e studiata e una presenza di ben 21 casse per andare incontro al principio di smaltire il più possibile le code ai pagamenti.

La dove vengono preparati i cibi le vetrate trasparenti per dare chiarezza alla manipolazione e al procedere alla preparazione del prodotto.

Superstore Esselunga

Il gruppo Caprotti acquisì l’area ed eccoci qui, un area di vendita di 4000 mq che disporrà 160 posti di lavoro.

Le auto non mancheranno, quelle posteggiate, 960 il massimale. A chiusura dei dati ci sono anche 12 lecci e 6 cipressi per curare l'ambiente urbano intorno.

Ne parliamo nei nostri notiziari che possono essere seguiti in contemporanea su cellulare e smartphone con la diretta di Live Tv.

Condividi questo articolo

Pubblicità