Gkn, Giani: “Dobbiamo farcela a riaprire tavolo”

FIRENZE - Sulla questione Gkn è intervenuto di nuovo il presidente Giani: "Dobbiamo farcela, in tutti i modi dobbiamo riaprire il tavolo" con il fondo Melrose di Londra, proprietario della Gkn, "non possiamo rimanere in questa situazione in cui con queste modalità brute sono stati allontanati 422 dipendenti. Io sono convinto che lo sforzo congiunto tra il Governo e la Regione convincerà la proprietà a rimettersi al tavolo". Intanto Gruppi di sostegno psicologico per i lavoratori della Gkn di Campi Bisenzio (Firenze) è quanto mette a disposizione il Centro MeMe dopo il licenziamento collettivo dei lavoratori dell'azienda e "il conseguente turbamento dell'equilibrio di tante famiglie del territorio". "In seguito a questa situazione - dice Cipriana Mengozzi, amministratore unico di Centro MeMe - abbiamo pensato di offrire ai lavoratori licenziati uno spazio di condivisione e sostegno, dove poter affrontare con dei professionisti le emozioni derivanti dai fatti che tutti conosciamo, condividerle e arginarle". Gli incontri saranno gestiti da psicologhe psicoterapeute del centro. Prevista l'attivazione di tre gruppi da 10 lavoratori ciascuno e ad ogni gruppo verranno offerti tre incontri. Qualora la richiesta fosse superiore, potrà essere considerata l'ipotesi di attivare altri gruppi di sostegno. Individuate anche altre soluzioni, a prezzi agevolati (sconto 20% sulle tariffe standard).

Condividi questo articolo

Pubblicità