Ritorno sui banchi in sicurezza. Mercoledì anche in Toscana

FIRENZE - Mentre per gli studenti della Toscana mancano ancora diverse ore, a rientrare in classe questo lunedì 13 settembre sono i ragazzi  delle regioni Abruzzo, Basilicata, Emilia-Romagna, Lazio, Lombardia, Piemonte, Umbria, Veneto, oltre a quelli della Valle d'Aosta e della Provincia di Trento. Le lezioni sono già riprese il 6 settembre per gli studenti della Provincia di Bolzano, mentre iniziano martedì 14 settembre per 192.252 alunni della Sardegna, il 15 settembre per 1.706.814 bambini e ragazzi delle Regioni  Toscana, Campania, Liguria, Marche e Molise, il 16 settembre per 829.028 studenti del Friuli Venezia Giulia e della Sicilia. Gli ultimi a ritornare in classe saranno gli 813.853 alunni delle Regioni Calabria e Puglia, il 20 settembre. Sono stati assunti con contratto a tempo indeterminato 59.425 docenti (di cui 12.840 incarichi conferiti in base alle procedure del decreto sostegni bis) mentre da nominare ci saranno solo le supplenze brevi che vengono decise dai dirigenti scolastici. Risultano assunti anche 10.729 ATA. Sono infine 87.209 i posti aggiuntivi in deroga già assegnati sul sostegno. Un nuovo anno scolastico con il Green pass protagonista che andrà controllato non solo al personale scolastico ma anche ai genitori degli alunni che entrano in istituto e chiunque abbia accesso agli atenei.

Il compito di effettuare i controlli sui Green Pass è affidato ai dirigenti scolastici o a chi ha la responsabilità degli "istituti scolastici, educativi e formativi" ed il controllo passa attraverso una piattaforma studiata dal ministero dell'Istruzione, della Salute e dal Garante per la privacy.

Al quinto giorno di invalidità del Green Pass scatta la sospensione dal lavoro senza stipendio. Sono previste multe da 400 a 1.000 euro per il personale, anche esterno, che verrà trovato sprovvisto di Green Pass. La sanzione si applicherà anche ai presidi e ai datori di lavoro per non aver vigilato correttamente

Le mascherine, almeno per ora, andranno indossate e si potranno togliere solo in mensa, durante il pranzo, e in palestra, durante l’attività sportiva. Saranno fornite dalle scuole come lo scorso anno. È slittata per ora la proposta del ministro Bianchi di non indossare le mascherine in caso di studenti tutti vaccinati. Servono comunque delle linee guida ancora in fase di elaborazione.

Il servizio nel corso dei nostri notiziari (14.30 e 20.30) visibili in diretta anche sulla Web TV.

Condividi questo articolo

Pubblicità