Anche in Toscana ricomincia la scuola

FIRENZE - Anche in Toscana ricomincia la scuola questo mercoledì 15 settembre. "In Toscana si è lavorato con una grande sinergia con un grande lavoro di squadra per rendere il rientro in presenza in sicurezza per tutte e per tutti". Lo ha detto l'assessore regionale all'istruzione, Alessandra Nardini, secondo cui "l'obiettivo è quello ovviamente di riuscire a garantire loro non solo l'avvio, ma anche tutto l'anno scolastico in presenza". Per Nardini "la didattica a distanza non può sostituire per un lungo periodo la didattica in presenza, perché questa è anche socialità, che è parte integrante del percorso formativo E di crescita delle nostre giovani generazioni, e sappiamo bene che purtroppo le giovani generazioni sono coloro che stanno pagando il prezzo più alto delle restrizioni dovute a questa pandemia"

"Rivolgo un grande in bocca al lupo alle studentesse, agli studenti, ai docenti e a tutto il personale scolastico che finalmente tornano tra i banchi e negli istituti scolastici per le lezioni in presenza, dopo due anni difficilissimi". È l'augurio al mondo della scuola che il presidente della Regione Eugenio Giani rivolge per il primo suono della campanella in Toscana. "Per assicurare il ritorno in presenza e garantire la necessaria sicurezza, abbiamo fatto un grande lavoro di squadra con i membri del Cantiere scuola e dei tavoli prefettizi, di cui ringrazio gli assessori Nardini, Baccelli e Bezzini. Siamo pronti anche con il piano di monitoraggio a campione attraverso i test salivari", ha aggiunto Giani che spiega "ora dobbiamo fare in modo che la didattica a distanza diventi definitivamente un ricordo del passato. Per raggiungere questo obiettivo sarà fondamentale completare la campagna vaccinale. Per questo rinnovo l'invito a vaccinarsi, prendendo esempio dai più giovani che in queste settimane hanno saputo dare prova di cura per se stessi e per la collettività".

Condividi questo articolo

Pubblicità