Aggredito un controllore, sciopero sui treni

Una nuova aggressione su un treno, in Toscana, ai danni di un controllore. E i sindacati proclamano lo sciopero di 4 ore sabato 23 ottobre dalle 11 alle 15.

Il fatto è accaduto alla stazione di Empoli su un treno regionale. Il controllore ha ricevuto le cure dei sanitari che poi l’hanno trasferito in ospedale. La Polizia ferroviaria ha denunciato l’aggressore.

L’episodio, l’ennesimo in questo periodo, ha provocato la reazione ferma e immediata dei sindacati. Filt Cgil, Fit Cisl, Uil Trasporti, Ugl Ferrovieri, Slm Fast e Orsa Ferrovie hanno così deciso lo sciopero. Si asterrà dal lavoro tutto il personale 'front-line' di Trenitalia ed RFI del territorio toscano. Riguarderà dunque equipaggi, addetti alla vendita e all'assistenza, alla protezione aziendale e alla sala blu.

A proposito dell'ultima aggressione al controllore è intervenuto anche l’assessore regionale Stefano Baccelli:

“Apprendo di questa nuova aggressione al controllore di un treno  e sono preoccupato. A questo punto la sicurezza sui treni diventa una questione seria da affrontare ”.

Prosegue Baccelli: “Voglio esprimere la mia solidarietà all’uomo aggredito e a tutta la categoria. Mi impegnerò a incontrare a breve Trenitalia con l’obiettivo di affrontare questo argomento. Chi svolge il proprio dovere lo deve poter fare in tranquillità e in totale sicurezza. Approfondiremo la questione”.

Altre notizie nei nostri telegiornali di stasera 22 ottobre.

Condividi questo articolo

Pubblicità