Porti, Guerrieri: imprese a rischio senza aiuti del governo

LIVORNO - "La mancata approvazione degli emendamenti a sostegno delle imprese e dei lavoratori portuali, rischia di danneggiare un comparto già messo a dura prova dalle criticità pregresse maturate in tempo di crisi pandemica". Così il presidente dell'Autorità di sistema portuale del Mar Tirreno settentrionale Luciano Guerrieri, che esprime, in una nota, forte preoccupazione per il rifiuto del Governo di concedere altro ossigeno agli operatori e alle imprese del settore.

Intanto le segreterie provinciali Filt-Cgil, Fit-Cisl e Uiltrasporti hanno convocato per lunedì 25 ottobre dalle 7 alle 9 l'assemblea di tutti i lavoratori del porto di Livorno. L'assemblea si terrà davanti al varco Galvani.

L'approvazione di tali emendamenti avrebbe infatti permesso di prorogare i ristori Covid in favore delle imprese portuali. Tutto ciò potrebbe avere ripercussioni occupazionali negative in tutti i porti d'Italia e dunque anche nello scalo di Livorno.

Condividi questo articolo

Pubblicità