Sfrutta operai irregolari, denunciata imprenditrice

PRATO - Operai al lavoro senza permesso di soggiorno e senza Green pass. E' quanto scoperto la scorsa notte dai carabinieri di Prato - assieme ai colleghi dell'ispettorato del lavoro - nel corso di un controllo ad alcune attività di pronto moda gestite da cittadini cinesi nel Comune di Montemurlo (Prato). La titolare della ditta, una cittadina cinese di 65
anni, dovrà rispondere di sfruttamento della manodopera. I militari hanno trovato al lavoro tre cittadini cinesi irregolari sul territorio nazionale che sono stati per questo denunciati. All'interno del capannone c'erano anche altre 9 persone, tutte di nazionalità cinese, le quali seppur non ancora in regola con il permesso di soggiorno, avevano presentato domanda alle autorità competenti per sanare la loro permanenza sul territorio nazionale. Tutti i lavoratori sono stati sanzionali per non aver il Green pass in quanto privi di vaccinazione, oppure con vaccinazione non riconosciuta dall'Italia.

Servizi di cronaca nel corso dei nostri notiziari (14.30 e 20.30) visibili in diretta anche sulla Web TV.

Condividi questo articolo

Pubblicità