Caprilli, i fantini chiedono più partenti alle gabbie

LIVORNO - Dietrofront dei rappresentanti di fantini gentlemen e commissari. Le condizioni dell’anello del Caprilli permetterebbero di correre per tutta la lunghezza della pista e addirittura di aumentare il numero dei partenti da otto a dieci. Questo è quanto dichiarato in una lettera recapitata al Mipaaf in seguito ad un nuovo sopralluogo. Sopralluogo i cui esiti sono diametralmente opposti rispetto al responso dello scorso agosto - quando furono proprio i rappresentanti delle categorie a non dare l’ok.

 

 

La situazione adesso si ribalta e le condizioni dettate da Roma, non più di otto purosangue al tondino e distanze ridotte, appaiono troppo strette agli addetti ai lavori.

Complice Il successo riscosso dalla prima giornata di corse  che ha di fatto inaugurato la nuova stagione ippica livornese . Un successo per certi versi inaspettato che ha gettato una nuova luce sulle potenzialità dell’impianto.

Non resta dunque che attendere la risposta del Ministero, sono infatti ancora 7 le riunioni in programma da qui alla fine dell’anno. Tra queste, il 4 dicembre, c’è  la "Coppa del Mare" che storicamente si corre sui 2.250 metri.

I nostri telegiornali sono sempre visibili online.

Condividi questo articolo

Pubblicità