Droga, scoperte nuove “leve” dello spaccio

PISA - Nuove 'leve' dello spaccio di stupefacenti, droga nascosta nei campi, consegne al domicilio dei clienti durante la pandemia ed eroina 'depotenziata' per venire incontro alle esigenze economiche dei tossicodipendenti durante il lockdown. Così la squadra mobile di Pisa, coordinata dalla procura, ha indagato 11 persone

tra cui sette tunisini che, in concorso tra loro, nei quartieri di Riglione (dove c'era la base logistica del gruppo)  e del Cep e anche nel comune di Altopascio (Lucca), avevano avviato una fiorente attività criminale. Sequestrati nell'indagine 1 chilo

Condividi questo articolo

Pubblicità