Ad Angela Gioia il premio ‘L’Asino che raglia’

Angela Gioia, medico responsabile dell’hospice di via Garibaldl a Pisa, ha ricevuto il premio “L’Asino che raglia”. L’iniziativa è dello Studio Falorni di Pisa. Questa era la tredicesima edizione. L’abbiamo trasmessa in diretta su Telegranducato, la replicheremo (anche in streaming qui) domenica 26 alle 15.45 e lunedì 27 alle 21.30.

Nel suo intervento introduttivo Franco Falorni, ideatore del premio insieme ai suoi collaboratori, ha spiegato che l’asino è simbolo di umiltà e fortezza. Intense e piene di passione le parole della dottoressa Gioia, che coordinaa la struttura fin dalla sua nascita nel 2009. Parole che hanno colpito molto anche l’arcivescovo Giovanni Paolo Benotto

Il pomeriggio de "L'Asino che raglia", nell’auditorium della primaziale, è stata caratterizzato anche dalla poesia scritta da Renzo Fantastici, uno dei “fratelli preziosi” della Fondazione Maffi. Lorenzo Gremigni ha declamato un sonetto e Valentina Calì (voce) e Dario Giustarini (chitarra) hanno interpretato alcune celebri melodie intonate al tempio di Natale. Ai partecipanti (anche a tutti gli operatori dell’hospice) gli organizzatori hanno donato una stella in ceramica fatta proprio in un laboratorio (quello di Collesalvetti) della Fondazione-

L'opera che simboleggia l'asino l'ha realizzata anche quest'anno l'artista Luca Verdigi.

Condividi questo articolo

Pubblicità