Minacce a Giani, perquisito e indagato

LUCCA - Perquisito dalla Digos di Firenze, con l'ausilio della Digos di Lucca, un 34enne residente nella provincia di Lucca ritenuto l'autore di minacce di morte telefoniche nei confronti del presidente della Toscana Eugenio Giani, in relazione all'impegno della Regione per la campagna vaccinale.

Il 34enne, già noto alle forze dell'ordine, il 24 novembre scorso avrebbe telefonato al centralino della Regione richiamando alcune parole del presidente della Regione sulla campagna vaccinale e i non vaccinati, e concludendo la conversazione con minacce di morte indirizzate al governatore. Nel corso della perquisizione, eseguita su delega della procura di Firenze, è stato sequestrato un telefono cellulare, e la relativa scheda telefonica, dal quale sarebbe partita la chiamata.

Condividi questo articolo

Pubblicità