Roberto Campiotti è vescovo, si insedierà a Volterra

Nel duomo di Milano Roberto Campiotti è diventato vescovo. Tra un mese si insedierà a Volterra e succederà così ad Alberto Silvani.

Mario Delpini, aricevscovo di Milano, ha presieduto l’ordinazione. Una celebrazione intensa, suggestiva, carica di simboli. Nell’omelia, riprendendo le letture della messa, ha legato il mandato del nuovo vescovo alla necessità che la Chiesa, anche la Chiesa locale, sia capace oggi di “farsi domande”

I momenti salienti della celebrazione sono stati l’unzione crismale, la consegna del libro dei vangeli, e poi quella dell’anello, della mitra e del pastorale. Abbiamo trasmesso in diretta su Telegranducato tutta la celebrazione, che replichiamo domenica 27 febbraio alle 20 su Toscana Super Channel (canale 664).

Alla fine il nuovo vescovo Roberto Campiotti, festeggiato dagli altri sacerdoti, ha rivolto un breve saluto ai tanti fedeli presenti qui. Anche alle decine di persone (e molti sono giovani) che nella notte erano partiti da Volterra e dai tanti territori di quella vasta diocesi per assistere a questo momento. Per tutti loro è anche la fine di una preoccupazione, quella che la loro diocesi venisse unita ad un’altra e perdesse la propria autonomia.

Un ampio servizio è nei nostri telegiornali della sera e della notte (qui lo streaming).

Condividi questo articolo

Pubblicità