Femminicidio in Corsica, 46enne livornese uccisa a coltellate

BASTIA - Un altro femminicidio, questa volta volta avvenuto in Corsica nella città di Bastia. La vittima è una donna livornese di 46 anni, Alessandra Frati, molto conosciuta nella città labronica per aver gestito in passato un circolo in Piazza Roma ma da qualche anno residente sull'isola in cerca di lavoro nell'ambito della ristorazione.

Stando ad una prima ricostruzione sembrerebbe che il compagno di Alessandra, un 21enne francese, si fosse introdotto nell’appartamento della donna con l'intento di ucciderla a coltellate.

L'omicida, circondato dalla polizia corsa immediatamente sul posto chiamata dai vicini allarmati dalle grida provenienti dalla casa, si è tolto la vita lanciandosi dal quarto piano del palazzo.

La donna è stata trasportata d'urgenza all'ospedale di Falcunaghja ma è deceduta poco dopo il suo arrivo a causa delle ferite riportate. Sono in corso le indagini per risalire agli ultimi momenti prima dell’aggressione; la procura ha aperto un fascicolo per omicidio volontario.

Servizi di cronaca nel corso dei nostri notiziari (14.30 e 20.30) visibili in diretta anche sulla Web TV.

 

Condividi questo articolo

Pubblicità